Broncos, Russell Wilson ha battuto il tempo per un nuovo accordo, a malapena



USA Today Sport

Mercoledì in tarda nottata, Broncos e Quarterback Russel Wilson Giunsero a un accordo che avrebbe tenuto Wilson a Denver per sette anni. Quasi non è successo.

Il PFT ha appreso che le due parti avevano una scadenza entro la mezzanotte del 1 settembre per raggiungere un accordo nel 2022.

Il GM George Patton ha accennato a quanto sia vicino un trasferimento di contratto per trasformarsi in una zucca, almeno fino al termine della stagione 2022.

“È arrivato via cavo ieri sera”, ha detto Patton ai giornalisti. “Avevamo una scadenza. Avevo la sensazione che l’avremmo scoperto, ma non si sa mai. Non abbiamo mai veramente raggiunto un accordo insieme. [Agent] marcatore [Rodgers] Lei è dura. [Vice President of Football Administration] ricco [Hurtado] Lei è dura. Sei tipo “Come funzionerà?” . . . Sono tornato a casa ieri sera. Erano le 11:30 [p.m.] Non ho sentito niente. . . . Mi sono addormentato, poi il telefono ha squillato. Non so che ore siano, probabilmente le 23:45. Era FaceTime. Erano Ross e Ciara. Non riuscivo a capire il telefono, quindi li ho persi. Ero tipo, ‘Chiederanno più soldi?’ Cosa stanno facendo?’ Hanno chiamato di nuovo e io ho risposto, ed è stata una delle migliori telefonate che abbia mai ricevuto. Ciara, Ross e persino Mark erano in chiamata. Era roba fantastica e me lo ricorderò. Questo è il meglio che ho provato dopo l’accordo”.

Questa non è la prima volta che Wilson usa una scadenza artificiale per ottenere un nuovo contratto. Nel 2019, ha chiarito ai Seahawks che un nuovo accordo, se del caso, deve essere completato all’inizio del programma Offseason. È successo.

READ  Il nuovo servizio di streaming della National Football League NFL+ è stato lanciato a $ 4,99 al mese

Le scadenze artificiali possono essere una sfida, perché sono artificiali. Entrambe le parti devono impegnarsi pienamente a rispettare la scadenza e agire di conseguenza se passa senza un accordo.

Per Broncos e Wilson, la ragione di ciò era ovvia. La stagione inaugurale contro i Seahawks sta arrivando. Nessuno ha bisogno di un contratto per distrarre dal compito a portata di mano.

Ora non accadrà.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.