Brett Goldstein sul ruolo di Hercules nel Marvel Cinematic Universe

Brett Goldstein Ha parlato del suo ingresso nel Marvel Cinematic Universe in “Ted LassoEvento FYC a Los Angeles lunedì sera.

L’attore ha realizzato il suo primo franchise alla conclusione di Taika WaititiThor: Amore e tuono. . . che uscirà nei cinema all’inizio di questo mese. In una scena post-crediti che mostra Zeus (Russell Crowe) preoccupato per la sua sconfitta per mano di Thor (Chris Hemsworth), il dio manda suo figlio, Hercules Goldstein, a vendicarsi del suo Gli spettatori danno un’occhiata a un buffo Goldstein dai capelli pettorali, che risponde semplicemente a Zeus: “Sì, papà”.

Goldstein giuntura Un elenco crescente di ascoltatori che hanno fatto il loro debutto nel Marvel Cinematic Universe nelle recenti scene post-crediti. Charlize Theron è apparsa in “Doctor Strange in the Multiverse of Madness” di maggio come un personaggio misterioso di nome Clea, mentre Harry Styles è stata la più grande sorpresa negli Eterni come il combattente cosmico Starfox.

Sul tappeto, disse Goldstein varie Mark Malkin sull’aver mandato i suoi genitori a vedere il sequel di “Thor” senza dire loro del suo cameo nel film. I due sono rimasti sorpresi di vedere il loro figlio nel film campione d’incassi, nonostante ci sia stato un periodo in cui Goldstein era preoccupato che sua madre avrebbe perso la sua breve apparizione.

“Non l’ho detto a nessuno perché la Marvel mi ha messo un chip nel collo che diceva ‘Se ne parli sei morto'”, ha scherzato. “Mamma e papà, gli ho mandato un messaggio e ho detto ‘Ho appena visto Thor.’ Sapevo che non era il tipo di film che avrebbero visto. Ho detto: dovresti andare a vederlo. È divertente”.

READ  L'ultimo Knockout di Impact adora l'odore dei motel sporchi

“Mia madre mi scrive per tutto il film dandomi commenti costanti”, ha continuato Goldstein. “Sono tipo, ‘Guarda il film!'” Arriva alla fine, quando appare Russell Crowe… Mia madre mi manda di nuovo “Russell Crowe dentro, è così divertente”.

Per quanto riguarda il suo futuro nel Marvel Cinematic Universe, Goldstein insiste sul fatto che non ha idea di cosa abbia in serbo Hercules.

“Davvero, francamente, non è mentendo o timido, non so nulla”, ha detto Goldstein. “Tutto quello che so è quello che ho fatto quel giorno e basta. Potrebbe essere. È stato divertente per tre secondi”.

La co-protagonista di “Ted Lasso” di Goldstein, Hannah Waddingham, ha ricordato ciò che Goldstein le aveva detto riguardo al ruolo della Marvel.

“Mi ha detto: ‘Mi è stata offerta questa cosa… pensate a me? Dovresti farlo? ‘Sono andato, ‘Sei il mio cervello?’ Ottieni davvero un po ‘di file Momento? Stai seriamente pensando di non interpretare il ruolo di Ercole? …e poi non mi ha detto di averlo fatto maledettamente! Quindi tutti erano come Brett Goldstein! Brett Goldstein! E io ero tipo “Sei bastardo bastardo”.

Goldstein ha anche accennato alla sua reazione all’impressionante carico di nomination agli Emmy che “Ted Lasso” ha segnato per la sua seconda stagione. La serie Apple TV+ corrisponde al totale delle nomination dello scorso anno, con 20 nomination in tutte le categorie, inclusa quella di Goldstein come miglior attore non protagonista in una serie comica.

“È fantastico perché è stato così surreale l’ultima volta”, ha detto Goldstein. “Il mio cervello non si è abituato a niente di tutto ciò. Non si è abituato nella prima stagione. Non so se ci aspettavamo di nuovo qualcosa. È stato magico la prima volta. Bene, siamo di nuovo indietro.”

READ  Wordle 311 26 aprile Suggerimenti: Lottando con Wordle oggi? TRE INDIZI PER AIUTARE A TROVARE UNA RISPOSTA | giochi | intrattenimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.