Aumento della Federal Reserve, Banca del Giappone, tassi di interesse, valute

Lo yen giapponese si è rafforzato dopo la notizia di un annuncio ufficiale di intervento sul mercato valutario

Lo yen giapponese si è rafforzato di oltre il 2% rispetto al dollaro dopo le notizie di funzionari che annunciavano un intervento diretto per difendere la sua valuta.

Ciò avviene dopo che lo yen si è indebolito a 145 contro il dollaro dopo la decisione della Banca del Giappone di mantenere i tassi di interesse costanti.

Il viceministro delle finanze giapponese per gli affari internazionali Masato Kanda ha detto ai giornalisti che i funzionari avevano preso “misure decisive” nel mercato dei cambi, ha riferito Reuters.

– Jie Lee

I prezzi del petrolio aumentano dopo che la Fed ha alzato i tassi, permangono preoccupazioni sulla domanda

I prezzi del petrolio sono aumentati dopo il terzo aumento consecutivo dei tassi da parte della Federal Reserve.

Reuters anche Ho citato le raffinerie cinesi Si aspettano che il paese rilasci fino a 15 milioni di tonnellate di quote di esportazione di prodotti petroliferi per il resto dell’anno, citando persone che hanno familiarità con la questione.

Contratti future sul greggio Brent Mentre è aumentato dello 0,45% per raggiungere $ 90,24 al barile Stati Uniti intermedi del Texas occidentale È anche aumentato dello 0,45% a $ 83,3 al barile.

– Lee Ying Shan

JPMorgan afferma che l’aumento della Fed probabilmente manterrà sotto pressione gli asset rischiosi asiatici

Gli asset di rischio asiatici, in particolare le società orientate all’esportazione, rimarranno sotto pressione nel breve termine dopo che la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse, secondo Tai Hui, chief market strategist per l’Asia Pacifica presso JPMorgan Asset Management.

READ  I clienti affermano che Binance ha servito i trader di criptovalute in Iran nonostante le sanzioni statunitensi

Tai ha aggiunto che è probabile che il dollaro USA forte continui, ma l’inasprimento monetario nella maggior parte delle banche centrali asiatiche – ad eccezione di Cina e Giappone – dovrebbe contribuire a limitare l’entità del calo della valuta asiatica.

Il Indice del dollaro USAche misura il biglietto verde contro un paniere di pari, è aumentato notevolmente e l’ultima volta ha raggiunto 111.697.

– Abigail Ng

La Banca del Giappone è rimasta ferma, attenendosi alla politica di controllo della curva dei rendimenti: lo yen si è indebolito dopo 145

La Banca del Giappone ha mantenuto invariati i tassi di interesse, secondo un annuncio sul suo sito web, soddisfacendo le aspettative attese da Gli economisti in un sondaggio Reuters.

Lo yen giapponese è sceso a 145 contro il dollaro poco dopo la decisione.

“L’economia giapponese è rimbalzata con il progredire della ripresa dell’attività economica mentre la salute pubblica è stata protetta dal Covid-19, sebbene sia stata influenzata da fattori come l’aumento dei prezzi delle materie prime”, ha affermato la banca centrale nella nota.

Ji Lee

CNBC Pro: questo gestore di fondi sta sovraperformando il mercato. Questo è ciò su cui scommette

I mercati azionari sono in ribasso ma il fondo gestito da Patrick Armstrong presso Plurimi Wealth continua a generare rendimenti positivi. Il gestore del fondo possiede una serie di posizioni corte per far fronte alla volatilità del mercato.

Gli abbonati professionisti possono Leggi di più qui.

– Saverio Ong

Le valute asiatiche si indeboliscono dopo il terzo grande rally consecutivo della Fed

Le valute nella regione Asia-Pacifico hanno assistito a un’ulteriore debolezza dopo che la Federal Reserve statunitense ha alzato i tassi di interesse per la terza volta consecutiva di 75 punti base.

READ  Fine di un'era in Russia quando le sanzioni diminuiscono e le aziende occidentali diminuiscono

Cina continentale yuan Si è indebolito oltre 7,09 contro il dollaro, in bilico vicino a livelli che non si vedevano da giugno 2020.

giapponese yen Indebolito a 144,51, mentre il coreano vincere – vincere Ha anche superato quota 1.409 contro il dollaro, il livello più basso da marzo 2009.

Il dollaro australiano è sceso a $ 0,6589.

– Jie Lee

Il rendimento dei Treasury USA a due anni è vicino al livello più alto del 2007

La sterlina britannica scivola ulteriormente per aggirarsi intorno al minimo di 37 anni

Il sterlina Inglese Ulteriore calo degli scambi mattutini asiatici, raggiungendo $ 1,1217, il livello più basso dal 1985.

La valuta ha perso terreno rispetto al dollaro USA quest’anno con l’aumento delle preoccupazioni economiche.

Gli analisti sono divisi Se la BoE aumenterà i tassi di interesse di 50 punti base o 75 punti base più tardi oggi.

La sterlina britannica è stata scambiata l’ultima volta a $ 1,1223.

– Abigail Ng

CNBC Pro: Mike Wilson di Morgan Stanley nomina la caratteristica chiave che ama delle azioni

Mike Wilson di Morgan Stanley rimane sulla difensiva in mezzo alla continua volatilità del mercato quest’anno. Nomina la caratteristica principale che cerca in un titolo.

Le azioni con questa caratteristica sono state “premiate” quest’anno ed è probabile che la tendenza continui fino a quando il mercato non si alzerà ulteriormente, secondo Wilson.

Gli abbonati professionisti possono Leggi di più qui.

– Saverio Ong

È probabile che la Banca del Giappone manterrà il controllo della curva dei rendimenti per il resto del 2022: DBS

Martedì, DBS Group Research ha affermato in una nota che è probabile che si verificheranno aggiustamenti significativi alle politiche della Banca del Giappone solo dopo che la leadership della banca centrale cambierà a metà del 2023.

READ  GE Appliances di Haier richiama il congelatore a fondo, i frigoriferi con porte francesi a causa del rischio di caduta

Ma gli analisti hanno scritto che la BoJ potrebbe prendere in considerazione alcune “regolazioni politiche”, come l’ampliamento del proprio range target di 10 punti base, in risposta alle pressioni del mercato.

Ha aggiunto che “indipendentemente dall’interferenza” yen dollaro Potrebbe testare 147,66 visto l’ultima volta nell’agosto 1998, aggiungendo che non escludono un rally del cambio USD/JPY sopra 150 “senza che il forte calo negli Stati Uniti abbia spinto la Fed a tagliare”.

– Abigail Ng

I futures su azioni aprono al ribasso

I futures sulle azioni statunitensi sono scesi mercoledì notte dopo una sessione instabile nelle medie principali, poiché i trader hanno pesato un altro grande aumento dei tassi da parte della Federal Reserve.

I futures Dow Jones Industrial Average sono scesi di 16 punti, ovvero dello 0,05%. I futures S&P 500 e Nasdaq 100 sono diminuiti rispettivamente dello 0,19% e dello 0,31%.

– Sara Min

Le azioni scendono, Dow chiude in ribasso di 522 punti in una sessione di negoziazione instabile

Le azioni sono scese mercoledì, ma hanno chiuso la sessione in profondo rosso dopo che la Federal Reserve ha annunciato un altro aumento del tasso di interesse di 75 punti base.

Il Dow Jones Industrial Average è sceso di 522,45 punti, o dell’1,7%, per chiudere a 30.183,78 punti. L’S&P 500 è sceso dell’1,71% a 3789,93 e il Nasdaq Composite è sceso dell’1,79% a 11220,19.

– Samantha Sobin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.