Amazon allinea i lanci satellitari per contrastare Starlink di Musk

5 APRILE (Reuters) – Amazon.com Inc (AMZN.O) Lunedì, la società ha dichiarato di essersi assicurata un lancio di un razzo con tre società, poiché sta spendendo miliardi per assemblare una costellazione di satelliti per la trasmissione Internet a banda larga che rivaleggiarà con la controllata SpaceX Starlink, che è di proprietà di SpaceX.

Il gigante dell’e-commerce ha affermato che il suo progetto Kuiper ha raccolto 83 lanci in cinque anni e include un accordo con Blue Origin, una società di proprietà del fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos.

La corsa per inviare Internet a banda larga utilizzando migliaia di satelliti in orbita terrestre bassa si sta intensificando, con SpaceX che finora ha ottenuto un vantaggio rispetto ad altri giocatori. Il progetto Kuiper prevede di lanciare i suoi primi due satelliti iniziali entro la fine dell’anno.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“Amazon sta investendo miliardi di dollari in tutti e tre gli accordi. Insieme, è il più grande acquisto commerciale di veicoli di lancio nella storia”, ha detto a Reuters un portavoce di Amazon.

Il contratto prevede 18 lanci con i missili Ariane 6 di Arianespace, 12 lanci con Blue Origin New Glenn – con la possibilità di aggiungere fino a 15 missili in più – e 38 lanci con il missile Vulcan Centaur della United Launch Alliance (ULA), un progetto condiviso da Lockheed Martino (LMT.N) La compagnia Boeing (bandire).

Insieme, ha affermato la società, forniranno all’azienda la possibilità di implementare la maggior parte della sua costellazione di satelliti.

Gli affari puntano su tre missili pesanti che non sono ancora volati e il cui sviluppo è stato ritardato. Il CEO dell’azienda, Stefan Israel, ha affermato che Ariane 6 di Arianespace, in fase di sviluppo, potrebbe lanciare fino a 40 satelliti Kuiper per missione.

READ  Il servizio di trasmissione CNN+ verrà chiuso settimane dopo il suo lancio

Anche in fase di sviluppo, il New Glenn di Blue Origin trasporterà 61 satelliti Kuiper, mentre il Vulcan di ULA ne trasporterà 45, hanno affermato martedì gli amministratori delegati della società in una conferenza a Colorado Springs, in Colorado.

Dave Limp, capo dell’unità hardware di Amazon, ha affermato che la società “voleva diversificare le nostre partnership di lancio”, che includono accordi precedentemente annunciati con ULA e il lancio di razzi ABL Space.

“È il più grande contratto che Arianespace abbia mai firmato nella sua storia”, ha detto a Reuters Andre-Hubert Roussel, CEO di Ariane Group, rifiutandosi di fornire dettagli finanziari. “È il risultato di due anni e mezzo di colloqui con loro”, ha detto, aggiungendo che i lanci avverranno tra il 2024 e il 2027.

Il progetto Kuiper mira a utilizzare più di 3.000 satelliti in orbita terrestre bassa per trasmettere Internet ad alta velocità e bassa latenza ai clienti, comprese case, aziende e agenzie governative.

La protezione della capacità di lancio da più fornitori riduce i rischi associati ai licenziamenti dei veicoli di lancio e consente di risparmiare sui costi che possono essere trasferiti ai clienti, ha affermato Rajiv Paddyal, Vice President of Technology di Project Kuiper.

Il motore Blue Origin BE-4, che alimenterà anche il razzo Vulcan, ha subito diversi ritardi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Akash Sriram a Bengaluru, Joey Rowlett a Colorado Springs, Colorado e Matthew Rosemin a Parigi. Montaggio di Anil de Silva e Nick Szyminski

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.