Adobe sta costruendo il muscolo del design collaborativo con un accordo da 20 miliardi di dollari per Figma

Il logo Adobe è visibile su uno smartphone in questa illustrazione scattata il 13 giugno 2022. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

15 settembre (Reuters) – Adobe Photoshop Inc ha annunciato giovedì che acquisterà la start-up Figma per circa $ 20 miliardi nel suo più grande accordo, aumentando il volume di app che supportano la collaborazione online in un passaggio globale al lavoro ibrido.

L’accordo cash-and-share darà ad Adobe la proprietà di un’azienda la cui piattaforma collaborativa online viene utilizzata per progetti e brainstorming da aziende che vanno da Zoom Video Communications (ZM.O) Ad AirBnB e Coinbase (MONETA.O).

“La combinazione di Adobe e Figma è trasformativa e accelererà la nostra visione della creatività collaborativa”, ha affermato Shantanu Narain, CEO di Adobe, in una dichiarazione.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Negli ultimi anni Adobe ha aumentato la sua attenzione sullo spazio degli strumenti di collaborazione attraverso acquisizioni. Ha acquisito la piattaforma di gestione del lavoro Workfront nel 2020 e la piattaforma di collaborazione video basata su cloud Frame.io l’anno scorso.

Tuttavia, le azioni sono scese del 13% nelle prime contrattazioni. Alcuni analisti hanno indicato che l’entità dell’accordo potrebbe richiedere ad Adobe di aumentare il debito. La società aveva liquidità e mezzi equivalenti di $ 3,87 miliardi al 2 settembre.

“Siamo delusi dal prezzo pagato per la società (Figma)”, ha affermato David Wagner, portfolio manager e analista azionario di Aptus Capital Advisors, che possiede una partecipazione dell’1,5% in Adobe.

“Tende a non essere un grande segno quando un’azienda deve acquisire per difendere la propria partecipazione. Non è una soluzione sostenibile”.

READ  Fine di un'era in Russia quando le sanzioni diminuiscono e le aziende occidentali diminuiscono

Il rapporto della CNBC del mese scorso ha affermato che migliaia di Microsoft (MSFT.O) I dipendenti stavano usando Figma, che ha messo sotto pressione lo stretto rapporto che il gigante del software condivide con Adobe. La distribuzione cross-device in esecuzione su Windows ha aiutato Adobe a guadagnare ubiquità e le aziende hanno anche sincronizzato i loro prodotti su più piattaforme.

L’accordo dovrebbe concludersi nel 2023 e Dylan Field continuerà a guidare la Figma con sede a San Francisco. Entrambe le società dovrebbero pagare una tassa di risoluzione di $ 1 miliardo se annullassero l’accordo.

Nel frattempo, la previsione di fatturato di Adobe per il quarto trimestre di 4,52 miliardi di dollari non è stata all’altezza della stima di 4,58 miliardi di dollari degli analisti, secondo i dati Refinitiv.

Anche gli utili del terzo trimestre sono diminuiti di circa il 6%, riflettendo il danno derivante da un dollaro più forte e costi più elevati.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Shafi Mehta e Tayashi Datta a Bengaluru; Montaggio di Devika Syamnath e Sriraj Kalluvila

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.