Cannabis e Marijuana, gli effetti negativi e positivi

Cannabis

Cannabis e Marijuana, gli effetti negativi e positivi

Da tempo si discute sul ruolo positivo della Cannabis, secondo alcuni studi confermati e accertati questa droga leggera ha delle influenze positive nel trattamento di alcune patologie come la Sclerosi Multipla. Prima di analizzare gli effetti positivi della Cannabis occorre affermare che quest’ultima per quanto si associ alla Marijuana non è proprio la stessa cosa:  Cannabis è una pianta originaria dell’Asia, mentre la Marijuana è una sostanza psicoattiva che si ottiene essiccando le infiorescenze della Cannabis, da cui si ottiene il THC che è il principio attivo responsabile dell’effetto psicotropo della Marijuana. Negli ultimi anni anche la medicina internazionale ha riconosciuto alcuni effetti benefici di questa droga leggera, effetti che non si possono ignorare e che vanno valutati tenendo conto anche delle circostanze di ogni singolo caso. La cannabis ha effetti analgesici, aiuta nelle patologie alimentari perchè stimola l’appetito, e come abbiamo già detto ha un ruolo positivo in alcune malattie degenerative come il Parkinson.

Cannabis: benefici e ricerca medica

Ovviamente ai benefici positivi che vengono riconosciuti alla Cannabis solo se si usa come farmaco e dunque con dosi e modi prescritti da un medico qualificato, si associano a contrasto anche gli effetti negativi. In caso d’abuso o uso inappropriato questa droga leggera può causare psicosi, difficoltà d’apprendimento, dipendenza, disturbi di coordinamento, ansia e depressione, e altre patologie legate alla psiche. Nonostante la consapevolezza degli effetti negativi della Cannabis la scienza, in particolare la ricerca medica non può fare a meno d’analizzare quanti benefici ha questa sostanza, lo studio ha portato ad approvare l’uso della cannabis in molto ambienti ospedalieri consapevoli dell’importanza della cannabis per curare o alleviare il dolore di alcune patologie. L’importanza terapeutica della Cannabis non va sottovalutata anzi in assenza di cure alternative è forse l’unica via per alleviare il malessere.

Loading...

Commenti