Mal di schiena, yoga meglio degli antinfiammatori

Per curare il mal di schiena non c’è niente di meglio che lo yoga. Possiamo dunque mettere da parte gli antinfiammatori, di cui spesso abusiamo, per mantenerci in salute e curare il dolore alla schiena in modo del tutto naturale.


Molto spesso una postura non corretta può essere causa di dolore. Stare troppo tempo seduti, o viceversa passare troppe ore in piedi, può rivelarsi deleterio per la nostra salute. E allora ecco che lo yoga può decisamente aiutare. Questa disciplina orientale è un vero toccasana per la salute della schiena e di tutto l’organismo. Lo rivela uno studio del George Institute for Global Health di Sidney che punta anche il dito contro alcuni dei medicinali antinfiammatori più comuni come per esempio l’aspirina e l’ibuprofene che addirittura non avrebbero nemmeno troppo effetto sul dolore ma innescherebbero solo un effetto placebo sulla persona che li assume.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Annals of The Rheumatic Diseases, sottolinea invece i benefici dell’esercizio fisico sull’organismo, in particolare dello yoga. Con movimenti leggeri e non troppo invasivi, dunque, questa disciplina si rivela di fondamentale importanza per combattere il dolore alla schiena e addirittura prevenirlo. Per ritrovare equilibrio, allontanare lo stress, allentare la muscolatura e avere cura del proprio corpo, lo yoga è dunque un potente strumento. E avendo cura di noi stessi giorno dopo giorno, seguendo due lezioni di yoga alla settimana almeno, si può ridurre l’uso di medicinali antinfiammatori e guadagnarne in salute visto che tutti i farmaci, di qualsiasi categoria essi siano, hanno sempre pesanti effetti collaterali.

E allora il consiglio per tutti è quello di seguire le modalità alternative consigliate dagli scienziati australiani e di fare movimento in generale. Lo yoga, proprio perché si basa su movimenti leggeri, è adatto per tutti, giovani e meno giovani.

Photo | Pixabay

Loading...

Commenti