Usa, dimagrire grazie a immagini 3D

Negli Stati Uniti in molte palestre si utilizza una tecnica per tornare in forma, ovvero quella delle immagini tridimensionali del proprio corpo, che vengono aggiornate in modo costante per vedere i vari progressi fatti.  L’esame fatto nelle ‘Gym’, così si chiamano negli Usa, viene effettuato con una macchina scanner che dà immagini in 3D del corpo della persona, in modo da misurarne attraverso centinaia di micro-immagini non solo il peso, ma anche l’altezza, il giro vita, la massa muscolare, liquidi e l’accumulo di grassi. E non solo: vengono anche individuate le zone dove l’adipe si accumula facilmente.

Tra i testimonial di questo metodo c’è l’attrice teatrale e musicale americana Sarah Loman, che lotta sempre con i suoi chili in più, che si è appunto rivolta ad una palestra di New York che sfrutta questo metodo tecnologico. Da qui l’attrice ha avuto subito dei progressi che l’hanno aiutata a rimanere motivata: in quattro mesi, Loman ha perso circa 14 chili di grasso, acquistandone tre di massa muscolare. Insomma grazie alle immagini del proprio corpo in 3D e una dieta ad hoc si può trovare la forma fisica desiderata, come dimostrano le varie persone che negli Stati Uniti stanno sperimentando questo metodo.

Non bisogna dimenticare che l’esercizio fisico va fatto insieme alla dieta, quindi come ha spiegato in un recente libro dal titolo “101 Fitness Myths” il personal trainer americano Maik Wiedenbach, dove ha precisato quali sono i dieci errori da non commettere quando si vuole perdere peso. Tra gli errori più comuni, c’è quello di chi andando in palestra si sente autorizzato alle abbuffate. Invece l’esercizio fisico non le annulla, anzi la dieta deve essere sempre seguita, questo perché l’alimentazione influisce proprio sull’aspetto e sulla linea. Altro luogo comune: in palestra si tonificano i muscoli. In questo caso l’allenamento e la dieta adeguata servono non a tonificare i muscoli, che già lo sono altrimenti non ci si potrebbe muovere, ma a sciogliere il grasso che li ricopre e li rende visibili. Poi ci sono altri luoghi comuni, tipo quello che le donne avrebbero bisogno di esercizi diversi rispetto a quelli fatti dagli uomini o che debbano utilizzare pesi più leggeri, di fare dello stretching prima degli esercizi oppure che a stomaco vuoto vengono bruciati più grassi e così via.

Loading...

Commenti