Zenzero: una spezia indispensabile in cucina

Lo zenzero è una spezia tipica del mondo Orientale dove viene largamente impiegata sia in cucina che nella medicina tradizionale. Questo tubero vanta delle proprietà eccezionali come antidolorifico e che i suoi effetti sono, per certi versi, superiore ad alcune categorie di farmaci. L’estratto di zenzero svolga un’azione fondamentale sulla produzione delle citochine, ossia le sostanze responsabili del dolore. Lo zenzero inoltre non provoca effetti indesiderati a differenza di quanto accade, per esempio, con il cortisone. In genere, il cortisone può essere alla base di alcuni malesseri, come per esempio il gonfiore, mentre questo speziato tubero è molto utile per la salute.  Oltre ad essere indicato per combattere le infiammazioni si può impiegare contro il raffreddore, la febbre. Questa spezia può essere impiegata per realizzare tisane corroboranti in caso di raffreddore e tosse perché aiuta ad espellere il muco.

Dopo un pasto particolarmente ricco, è ottimo per favorire la digestione evitando così la comparsa di fastidiosi sintomi, come la sonnolenza ed il gonfiore addominale.

Lo zenzero può essere acquistato sotto forma di radice fresca, polvere o tintura madre.

La radice è, certamente, più ricca di principi attivi ma anche di sapore; si può utilizzare, dopo averla pelata, per zuppe, piatti a base di carne e pesce ma anche dolci. Inoltre è alla base di molte ricette di benefiche.

 

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteTe verde: benefici per la salute e per la forma fisica
Articolo successivoQuando il ciclo mestruale fa i capricci: in ritardo o in anticipo. Ecco perché
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.