Piatti unici vegetariani: costolette di lenticchie e tomini alla griglia

Buongiorno a tutti e benvenuti! Con questo articolo do ufficialmente il via ad una serie di articoli in cui vi proporrò delle ricette vegetariane. Spesso, parlando con le mie amiche, mi accorgo della carenza di ricette in tale ambito, per cui ho deciso di darmi da fare e di proporvene alcune che ho avuto modo di sperimentare direttamente!. Col mio gruppo di amiche poi, andremo alla ricerca di nuovi piatti, li cucineremo e poi, vi proporrò le nostre ricette. In questo modo avrete anche voi il modo di cucinare piatti leggeri e sfiziosi, nonché salutari. Pronte?. Ecco la prima ricetta.

Costolette di lenticchie e tomini alla griglia

Ingredienti

2 tazze di lenticchie

4 tomini

3 carote

1 cipolla media

1 gambo di sedano

1 dado di brodo vegetale

2 uova

3 arance

pangrattato

olio d’oliva

erbe aromatiche

paprica

sale e pepe

Preparazione

Tenere a bagno le lenticchie per un paio d’ore e poi scolarle. In un tegame, versare 3-4 cucchiai d’olio e farvi soffriggere il sedano con la cipolla, tritata finemente. Dopo qualche minuto versare, le lenticchie, una generosa manciata di erbe aromatiche spezzettate ( io ho usato alloro salvia e coriandolo fresco ), e far insaporire: unite il dado di brodo vegetale, un pizzico di sale e di paprica tritata. Coprite il tutto con abbondante acqua, mettete il coperchio e portate a cottura. Il liquido dovrà essere assorbito e le lenticchie dovrebbero risultare morbide ed oleose. Passatene una metà al tritatutto elettrico, riunitele alle altre, mescolarvi i tuorli e le carote grattugiate. Mettete il composto in frigorifero per un’oretta, per renderlo più compatto e quindi formare delle costolette, pressando bene con le mani. Passatele nelle chiare montate a neve e nel pane grattugiato. Rosolatele in padella con 2-3 cucchiai d’olio d’oliva. Preparate il formaggio, tagliandolo a fette spesse un dito circa e mettetele ad insaporire in una marinata di succo d’arancia., erbe aromatiche, sale e pepe. Scolatele dopo una mezz’ora e mettetele a grigliare in una padella appena unta d’olio.

Buon appetito e…fatemi sapere!

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedentePerché non ci sono panda in India?
Articolo successivoPeperoncino: un vero amico per la nostra salute
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.