Stevia: tutto quello che c’è da sapere su questo dolcificante naturale

La Stevia è un edulcorane naturale, ricco di vitamine, minerali e dalle proprietà antisettiche ed antinfiammatorie. Scopriamo meglio tutte le sue numerose virtù.

La Stevia è una piccola pianta perenne, originaria del Sud America. Ne esistono più di 150 specie diverse ma soltanto una può vantare questo eccezionale potere dolcificante: la Stevia Rebaudiana.

Nelle sue foglie sono concentrate le proprietà edulcoranti della pianta. Una volta essiccate, le foglie di Stevia hanno un potere dolcificante ben 300 volte superiore a quello del comune zucchero semolato. E’ sufficiente una sola fogliolina di Stevia, o un quarto di cucchiaino di foglie essiccate, per dolcificare una tazzina di caffè.

I principi attivi della Stevia

Si tratta di un dolcificante 100% naturale ricco di vitamine del gruppo A e C. Questa straordinari pianta contiene, inoltre, significative quantità di beta-carotene e preziosi minerali come il ferro, il magnesio, il potassio, il sodio, il fosforo e il manganese.

Le proprietà principali

Nonostante il suo notevole potere dolcificante, questa pianta non è nociva per l’organismo ma, al contrario, possiede numerose virtù. La Stevia non innalza la glicemia nel sangue, pertanto è idonea ad essere consumata anche da chi è affetto da diabete e obesità.

E’ un ottimo rimedio naturale contro i bruciori di stomaco e favorisce i processi digestivi. Inoltre la Stevia produce un naturale effetto ipotensivi, il che la rende particolarmente indicata per i soggetti affetti da ipertensione.

Viene definita anche la “pianta della bellezza” poiché si presta alla cura degli inestetismi cutanei, combatte l’acne, le rughe e la disidratazione della pelle. Inoltre la Stevia, al contrario degli altri edulcoranti, non danneggia i denti poiché non causa carie e placca.

Al momento non sono ancora state evidenziate controindicazioni all’utilizzo di questo dolcificante naturale, pertanto il suo consumo può essere ritenuto sicuro e totalmente privo di effetti collaterali.

Loading...

Commenti