Masticare molto il cibo aiuta a dimagrire

Masticare di più il cibo aiuta a dimagrire. Lo afferma un esperto inglese, Xand van Tulleken, che ha studiato ad Oxford e anche ad Harvard. Proprio sul web ha dato questo suggerimento che sembra essere davvero efficace a perdere peso: masticare 35 volte il boccone riduce l’assunzione di calorie. E’ stato fatto un esperimento su un campione di venti donne, alle quali è stato chiesto di mangiare un piatto di pasta e di fare una pausa quando si sentivano sazie. Metà di queste donne sono state invitate nel corso dell’esperimento a masticare dalle 15 alle 20 volte ogni boccone, mentre all’altra metà è stato detto di masticare 35 volte. Poi i ricercatori hanno controllato il cibo rimasto nel piatto delle venti donne ed è stato dimostrato che le signore che avevano masticato di meno avevano assunto circa 468 calorie, le altre invece circa 342 calorie.

In pratica si tratta di 124 calorie in meno, mangiando quasi il 30 per cento in meno rispetto alle donne che hanno masticato solo per 15 volte il cibo. La novità consiste nel fatto che masticare di più, secondo l’esperto, contribuirebbe a rilasciare ormoni legati all’appetito e alla sensazione di sazietà. «Abbiamo dimostrato – spiega van Tulleken – che masticare è uno strumento dietetico sicuro, gratuito e collaudato che non ha assolutamente alcune effetto collaterale».

Oltre all’esperimento dell’esperto inglese, è noto che masticare correttamente e a lungo il cibo aiuta a digerire meglio. E non solo: masticare di più rinforza anche il sistema immunitario, aiutando così a proteggerci da infezioni di funghi e anche dai batteri. Questa scoperta è stata fatta da alcuni ricercatori della University and National Institutes of Health negli Stati Uniti, individuando che un tipo di cellule immunitarie specifiche, ovvero i linfociti Th17, è stimolato dalla masticazione. E’ importante per aiutare il sistema immunitario una sana alimentazione, ma è altresì importante, secondo gli esperti, come mangiamo. Queste cellule Th17 sarebbero infatti stimolate da i «danni causati dalla abrasione delle gengive derivata dal masticare», chiarisce il biologo dell’università di Manchester Joanne Konkel, che è il primo autore della ricerca pubblicata sulla rivista “Immunity”. Konkel aggiunge: «la comprensione dei fattori che regolano l’immunità nella barriera orale potrebbe portare a nuovi modi per curare diverse malattie infiammatorie».

Loading...

Commenti