Te verde: benefici per la salute e per la forma fisica

Come consumare il te verde?

Quali e quanti benefici potrebbe apportare alla nostra salute?

Partiamo dal come. Ci sono due modi per ottenere i benefici del te verde: preparare un infuso oppure assumere un estratto della foglia. La preparazione dell’infuso deve partire da un buon te verde di buona qualità, preferibilmente proveniente da coltivazione biologica, lavorato a mano e molto fresco. In pratica, bisogna evitare le classiche bustine, nelle quali finiscono i te meno pregiati e lavorati meccanicamente ed orientarsi sui sacchetti dove troviamo le foglioline intere seccate ed arrotolate. L’infusione deve essere effettuata a bassa temperatura ( 60-70° ) per un massimo di due o tre minuti. L’infuso va consumato entro pochi minuti: per ottenere i benefici del te verde servono dalle sei alle dodici tazze al giorno. Lo stile di vita occidentale e la nostra tradizione rendono più semplice assumere estratti secchi di te verde: solo in farmacia si possono trovare estratti che possono garantire una quantità certa di catechine utile per raggiungere i risultati di prevenzione.

Le catechine sono composti con spiccata azione antiossidante, dalla quale derivano attività diverse in diversi distretti dell’organismo.

I benefici del te verde sono molteplici.

Quelli più importanti sono:

  • Prevenzione del sovrappeso: le cellule responsabili dell’accumulo dei grassi vengono stimolate a rilasciarli e contemporaneamente vi è un consumo maggiore di grassi da parte dell’organismo. Come risultato, si riduce la massa grassa complessiva.
  • Protezione della cute: diversi studi hanno dimostrato l’azione protettiva delle catechine a livello cutaneo, sia verso l’invecchiamento che per i tumori della pelle.
  • Riduzione del colesterolo: le catechine non solo riducono il colesterolo, ma sono anche in grado di inibire l’ossidazione del colesterolo cattivo.
  • Protezione dal cancro prostatico: gli studi scientifici hanno confermato questa protezione in laboratorio e sul campo: nei paesi in cui vi è un maggior consumo di te verde, vi è anche la minor presenza di tumore alla prostata.
  • Riduzione del rischio cardiovascolare: le catechine proteggono l’endotelio vascolare. Come conseguenza si ha una valida protezione da ipertensione, aterosclerosi, trombosi, infarto del miocardio e ictus.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa mela, il frutto proibito: eccone svelati i benefici
Articolo successivoZenzero: una spezia indispensabile in cucina
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.