RICETTA DI CROMOCUCINA: AGRUMI CANDITI

Ecco un’altra ricetta per ricaricarvi di vitamina c in questi mesi invernali ( utilissimi pe energizzare il secondo chakra ). La vitamina C rende i nostri globuli bianchi più forti: gli anticorpi prodotti sono di più e quando incontrano un organismo invasore, lo circondano e lo bloccano, fermando di conseguenza anche l’infezione.

Agrumi canditi

Ingredienti:

  • 2 pompelmi
  • 3 arance
  • 4 limoni
  • 1 + 1/2 tazze di zucchero di canna chiaro

 

Procedimento

Con un coltello da cucina affilato, sbuccia la frutta, cercando di lasciare solo la parte esterna, senza il bianco. Lava bene le bucce e tagliale a striscioline.

Mettile in una casseruola ricoperte di acqua fredda e portale a ebollizione. Falle cuocere per circa 10 minuti, finché non diventano tenere. Ripeti il procedimento. Di nuovo, immergile in acqua fredda e porta a ebollizione per altri 10 minuti (questo riduce il retrogusto amaro degli agrumi).

Con un mestolo forato, trasferisci la buccia su una gratella e lascia asciugare per 30 minuti.

In una casseruola porta a ebollizione, a fuoco alto, 1 tazza di acqua e 1 tazza di zucchero, mescolando per far sciogliere lo zucchero, senza caramellarlo. Aggiungi le striscioline di buccia e fai bollire. Sempre mescolando, aspetta che la consistenza diventi quella di uno sciroppo e si addensi insieme alle bucce (circa 10 minuti).

Trasferisci nuovamente con il mestolo forato i pezzettini di frutta, separandoli tra loro, su una gratella, e lascia raffreddare per circa un’ora. Come decorazione, cospargili, in ultimo, con la mezza tazza di zucchero rimasto.

I tuoi agrumi candidi sono pronti!

 

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteLavori incredibili: 2.500 euro al mese per testare i sex toys
Articolo successivoStress post vacanze? Ecco i consigli per superarlo
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.