I consigli dei nutrizionisti: ecco i 6 cibi che aiutano il cervello

smoked salmon

Cioccolato fondente, mirtilli blu, alghe marine, uova, salmone e semi di zucca sono i sei alimenti che fanno bene al cervello. Il consiglio arriva dal Regno Unito, in particolare dalla nutrizionista londinese Cassandra Barns, che ha stilato una mini lista di questi alimenti che fanno bene alle attività cognitive, che servono appunto a potenziare le capacità di memoria, concentrazione e analisi.

I benefici dati dal cioccolato fondente, purché contenga almeno il 70 per cento di cacao, si devono sia al contenuto di flavonoidi, che sono utili a contrastare malattie come l’Alzheimer e l’ictus, sia per la presenza di zinco, ferro e magnesio, elementi importantissimi per il benessere cerebrale. Il mirtillo blu protegge le cellule cerebrali da stress ossidativo e da infiammazioni. Questi frutti di bosco contengono i polifenoli. Da non sottovalutare poi il contributo dato dalle alghe marine, attraverso i minerali infatti supportano le normali attività cerebrali, nonché il benessere cellulare del cervello. Lo zinco appunto favorisce il sistema cognitivo, poi il contenuto di iodio contribuisce a mantenere in salute il sistema nervoso.

Oltre a dare un supporto alle funzioni cognitive, le uova che contengono vitamine del gruppo B e di ferro, sono utili al benessere del sistema nervoso. E non solo: le uova contengono anche colina, un co-enzima, noto anche come vitamina J, fondamentale per la formazione della mielina, sostanza che va a ricoprire le fibre nervose, comprese quelle del cervello. E poi per la sintetizzazione naturale di acetilcolina, che è indispensabile per l’apprendimento e la memorizzazione. Ci sono anche tra gli alimenti che aiutano il cervello a stare bene, i semi di zucca, importante fonte di magnesio e di zinco. Entrambi elementi che danno benefici riguardo le funzioni cognitive, di analisi, apprendimento e anche ragionamento.

Infine, altro alimento consigliato dalla nutrizionista londinese è il salmone, che rappresenta un vero supercibo per il cervello. Conferisce infatti un apporto elevato di vitamine del gruppo B, nel dettaglio della vitamina B12, proteine e acidi grassi omega-3, molto importanti per l’attività cognitiva. Questi infatti migliorano l’apprendimento, la memoria e anche il quoziente intellettivo. Insomma il cervello, grazie a questo tipo di alimenti, resta in forma, stando ai consigli della nutrizionista londinese, come riferisce al Daily Mail.

Loading...

Commenti