Ecco come riconoscere e prevenire la parodontite

sorriso

L’incubo della caduta dei denti

Sognare di perdere i denti, secondo la popolare interpretazione delle visioni oniriche notturne, è uno dei peggiori auspici che si possano incontrare. Al di là del semplice presagio, però, la caduta di un dente nella vita reale non va assolutamente sottovalutata: essa è infatti collegata a traumi o a patologie anche gravi. Nella maggior parte dei casi, la perdita dei denti è il risultato più visibile della parodontite, ovvero di un’infezione subdola, che i pazienti tendono spesso ad ignorare, la quale agisce rovinando i tessuti delle gengive. Prevenire, come dicono da sempre i medici di tutto il mondo e di tutte le specializzazioni, è sempre meglio che curare: nel caso in cui la parodontite sia però arrivata ad uno stadio avanzato, è ovviamente possibile ricorrere ad un intervento di implantologia dentale, per rimpiazzare i denti caduti.

20 milioni di italiani soffrono di gengivite

La parodontite non è rara come si potrebbe pensare, anzi: sono circa 20 milioni gli italiani che, al di sopra dei 35 anni, soffrono di gengivite. E proprio questa infiammazione, se non curata in tempo, può trasformarsi in parodontite, la quale è conosciuta come la sesta malattia più comune a livello globale. Nella sua forma più grave, questa patologia colpisce più di tre milioni di italiani, ma solamente un terzo della popolazione ne capisce gli effetti deleteri e i metodi per prevenirla. Come ci si può tutelare, dunque, dalla perdita dei denti? Ecco i consigli degli esperti:

  • Una corretta igiene orale prevede l’utilizzo dello spazzolino per almeno 4 minuti a sessione
  • Gli spazzolini elettrici sono da favorire rispetto agli spazzolini classici
  • Almeno una volta al giorno è fondamentale l’utilizzo del filo interdentale e degli scovolini
  • Dopo l’utilizzo, lo spazzolino va asciugato, e non va mai riposto nei cappucci di plastica: sono un luogo perfetto per la proliferazione dei batteri
  • Una volta alla settimana, è buona abitudine sostituire il dentifricio con del bicarbonato
  • Una volta al giorno, è necessario utilizzare un collutorio antiplacca
  • Non fumare: il fumo delle sigarette incide molto negativamente sulla salute delle gengive
  • Una dieta ricca di vitamina C aiuta a prevenire problemi alle gengive
  • Nel caso in cui le gengive manifestino rossore, è vivamente consigliato rivolgersi al proprio dentista di fiducia per una visita di controllo

Implantologia dentale

Una corretta igiene dentale unita ad uno stile di vita sano, dunque, possono prevenire il manifestarsi della parodontite. Ma non sono sufficienti: ogni sei mesi, infatti, è bene sottoporsi ad una visita di controllo. Va infatti sottolineato che intercettare in tempo questa patologia è di importanza capitale: rivolgersi invece al dentista solamente nel momento in cui i denti iniziano a spostarsi, invece, significa andare incontro ad una probabile perdita dei denti. In quest’ultimo caso, come anticipato, la soluzione è quella di rivolgersi ad uno studio dentistico per la sostituzione dei denti: esistono infatti centri specializzati per l’implantologia dentale a Roma, a Milano e in tutte le principali città italiane.

Loading...

Commenti