La colazione: Consigli utili per il pasto più importante della giornata

Continental breakfast

Dopo il digiuno notturno è necessario apportare all’organismo l’energia necessaria per iniziare o, per meglio dire, affrontare la giornata che ci si prospetta dinanzi. Quindi, una sana ed equilibrata colazione, consumata senza fretta, rappresenta senza ombra di dubbio, una tappa fondamentale. La prima colazione deve rappresentare circa il 25% delle calorie totali che noi introduciamo in una giornata e deve comprendere la maggior parte dei principi nutritivi (carboidrati, proteine, grassi, fibra alimentare, vitamine e sali minerali).

Un pasto adeguato è essenziale per un corretto metabolismo, in quanto al mattino si deve rispondere alla necessità di energia del nostro organismo, per poter funzionare al meglio. Studi clinici hanno dimostrato che senza un’opportuna assunzione di carboidrati (intesi sia come zuccheri semplici che complessi) le facoltà mentali vanno incontro ad un calo di rendimento marcato. E’ importante considerare come evitare la colazione comporti il serio rischio di arrivare con troppa fame al pranzo e quindi eccedere con le calorie, che oltre a rendere più difficoltosa la ripresa lavorativa vanno ad “incrementare” i nostri tessuti adiposi (che svolgono il ruolo di riserva energetica). L’essere affamati, infatti, è molto diverso dall’avere appetito in quanto quest’ultimo è selettivo e si è più razionali nello scegliere ciò che è opportuno mangiare.

La prima colazione italiana, ritenuta la migliore del mondo da molti nutrizionisti, è essenzialmente dolce e comprende, secondo la tradizione mediterranea, il latte (del quale esistono numerose varianti: dallo scremato al delattosato) e i suoi derivati (yogurt), i prodotti da forno (pane e biscotti) e la frutta. Da non trascurare sono anche altri alimenti, caratterizzati da un’importante quota proteica, quali uova e formaggi o il britannico bacon, ma è bene non esagerare per l’elevato contenuto in grassi.

Quindi ricapitolando una buona prima colazione resta sicuramente quella classica con latte, caffè (oppure tè, orzo), biscotti secchi, fette biscottate con burro e marmellata, frutta fresca o succhi di frutta. Di tanto in tanto al mattino un piccolo peccato di golace lo possiamo concedere senza rimorsi. Infatti è ampiamente dimostrato che gli zuccheri semplici vengono metabolizzati rapidamente nelle prime ore della mattinata, e poi è sicuramente gratificante iniziare la giornata con qualcosa di dolce.

Ed ecco in ultimo un piccolo segreto per partire bene. Appena svegli, concedetevi subito un bel bicchiere d’acqua naturale non fredda: può servire a spazzar via tutte le tossine accumulate nella notte, oltre che a lenire la secchezza della bocca, preparando il palato a gustare i cibi nel migliore dei modi.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl nitrato contenuto negli spinaci rinforza i muscoli in una settimana
Articolo successivoTumori al polmone efficacia della vecchia chemioterapia
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.