I chakra e le emozioni: meditazioni per sconfiggere la paura

Fa freddo, le giornate diventano sempre più buie ed anche il nostro umore ne risente. Spesso, emozioni come tristezza,angoscia e paura, vengono a trovarci proprio nelle stagioni fredde e buie. Come affrontarle? La meditazione può essere un’ottima strategia.

Per la maggior parte delle persone, la paura è una mancanza di sicurezza o un’inquietudine profonda priva di fondamento. L’immagine di un albero robusto o di una quercia, rappresenta la visualizzazione ideale per consentirvi di entrare in contatto con la vostra forza interiore e vincere questa paura. L’immagine vi aiuterà a riflettere su voi stessi, riscoprendo dentro di voi le forze necessarie ad affrontare qualsiasi circostanza.

Sedetevi possibilmente sotto un albero maestoso, oppure, visto il tempo freddo, scegliete un posto tranquillo della vostra casa in cui meditare, sedetevi, chiudete gli occhi ed immaginate un grosso albero. Soppesatene le qualità: è forte, è ben radicata, anche se soffia un vento forte, la pianta rimane ferma, ecc. Per liberarvi dalle vecchie immagini che avete di voi stessi e lasciare emergere nuovi modi di essere, ripetete mentalmente delle affermazioni che hanno a che vedere con le qualità della pianta.

Ad esempio:

  • “Sono radicato e sicuro”,
  • “Ho la forza di resistere agli sconvolgimenti della vita”,
  • “Dentro di me ho le risorse necessarie ad affrontare i cambiamenti”
  • “Traggo sostentamento dal mondo che mi circonda”.

 

Restate seduti in silenzio con questi pensieri per almeno venti minuti. Prima di alzarvi, ringraziate mentalmente l’albero. Un semplice pensiero di gratitudine, aumenta la vostra capacità di sintonizzarvi con la natura e di trarre energia dall’ambiente che vi circonda.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteMangiare integrale, non solo una scelta di tendenza
Articolo successivoGonfiore addominale come ridurlo e curarlo
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.