Smettere di fumare e ingrassare scoperto legame con flora intestinaale

Una recente scoperta dei ricercatori dell’Università di Zurigo spiega perchè molto spesso quando si abbandonano le sigarette si ingrassa. Quando si smette di fumare l’organismo risponde con radicale cambiamento della flora intestinale. Si ingrassa a seguito di una migliore assimilazione degli alimenti dovuta all’aumento di alcune tipologie di batteri.

smettere_di_fumare1Smettere di fumare e ingrassare. Da test condotti su decine di ex fumatori osservati per 10 settimane dall’ultima sigaretta spenta, i ricercatori svizzeri hanno osservato un aumento notevole dei batteri Firmicutes e Actonobacteria, questo cambiamento, che avviene nell’intestino, porta alla graduale scomparsa dei batteri Bacterioidetes e Proteobacteria. A livello pratico, nel nostro organissmo avviene un sostanziale miglioramento dell’assimilazione degli alimenti, con conseguente aumento di peso nelle settimane in cui l’organismo riesce a mantenere l’astinenza da nicotina.

Quando si smette di fumare si assimilano più grassi. Lo studio apre uno scenario molto interessante per i ricercatori impegnati nello studio e nel trattamento delle terapie da dipendenze post sigaretta. Per gli ex fumatori è quindi indicato seguire un modello alimentare preciso sopratutto nella fase in cui ci si sente a pieno non più dipendenti dal fumo. Molto indicato ad esempio un processo detossinante per eliminare le tossine che nel tempo il fumo ha depositato nell’organismo.

Loading...

Commenti