Sigarette elettroniche: il divieto del Consiglio Superiore di Sanità

Divieto di utilizzare la sigarette elettronica nei luoghi pubblici, con particolare attenzione all’uso dei più giovani nelle scuole, è quanto si legge nel parere ufficiale inviato dal Consiglio Superiore di Sanità al Ministero della Salute. Tutelare la salute è il primo obiettivo del provvedimento, che non considera le sigarette elettroniche prodotti che hanno una specifica destinazione per smettere di fumare.

sigarette_elettroniche1Osservatorio permanente sulle sigarette elettroniche. Il Css ha inoltre segnalato al Ministero della Salute di costruire un organo di osservazione permanente per attivare procedure di informazione sui rischi per la salute dall’uso di sigarette elettroniche. Confermato il divieto di vendita ai minori per i dispositivi con presenza di nicotina. Viene naturalmente sconsigliato l’uso da parte delle donne durante la gravidanza o l’allattamento.

Segnalare le informazioni per la salute sulle etichette. Come si richiede a gran voce da tempo, si deve infine intervenire sulla etichette delle sigarette elettroniche per segnalare al consumatore i rischi. In previsione anche attività di monitoraggio sugli interventi di Pronto Soccorso per un uso eccessivo e il sovradosaggi di nicotina. 

Loading...

Commenti