Antidolorifici: rischio infarto e ictus con dosi eccessive

Secondo un recente studio dell’Università Cattolica di Roma, pubblicato sulla rivista The Lancet, l’uso prolungato e in dosi eccessive di alcuni antidolorifici e prodotti antinfiammatori potrebbe aumentare di 3 volte il rischio di morte per infarto e a seguito di malattie cardiovascolare. I farmaci della famiglia de Fans aumentano inoltre il rischio di ictus con l’avanzare dell’età.

farmaco_effetticollaterali1La ricerca è stata realizzata in collaborazione con l’Università di Oxford. Ogni 1000 pazienti trattati con antidolorifici, ad esempio ibuprofene o diclofenac, si verificano 3 infarti di cui 1 con esito mortale. Il rischio, secondo i ricercatori, è strettamente legato all’abuso di farmaci Fans, in quanto tali attacchi cardiaci non si verificherebbero senza la loro prescrizione.

Gli ultimi dai prodotti dalla ricerca hanno osservato oltre 300.000 pazienti analizzando le dosi di somministrazione e ben 639 percorsi di terapia differenti. Oltre al rischio cardiovascolare aumenta da 2 a 4 volte il rischio di patologie gastrointestinali, anche se l’incidenza mortale è stata riscontrata raramente.

Loading...

Commenti