Un caffè al giorno per ridurre rischio ictus

Uno studio giapponese, pubblicato dallo Stoke, il giornale di riferimento dell’America Heart Association indica il caffè come una bevanda in grado di ridurre il rischio di ictus se bevuta con moderazione. La ricerca ha esaminato le abitudini di un campione molto ampio, 83.000 adulti giapponesi adulti tra i 45 e i 74 anni seguiti per un periodo di 13 anni.

caffe_1

L’azione anti ictus del caffè è dovuta alla presenza dell’acido clorogenico, un antiossidante naturale. Questa sostanza, combinata con altri elementi, come ad esempio il te verde che contiene altri antiossidanti come le catechine, interviene sopratutto nella prevenzione del ictus emorragico. Negli individui esaminati infatti, il consumo abituale di una tazza di caffè o di te verde, ha mostrato una riduzione del 30% dei fattori di rischio.

Loading...

Commenti