Sesso e salute: il 30% dei giovani ha problemi andrologici

Dalla Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità arriva una nuova campagna di prevenzione sui rischi che stili di vita sbagliati, droga, fumo e alcol, possono avere sull’infertilità maschile. Sotto i 35 anni di età, un giovane su 3 ha problemi andrologici dovuti sopratutto all’uso di droghe, sovrappeso e rapporti sessuali occasionali non protetti.

problemi_sessuali_fertilita_maschile1

Problemi sessuali che influenzano in maniera negativa la psicologia dei giovani. Già nel 2012 una campagna di prevenzione, con controlli periodici e visite mediche gratuite ha evidenziato in migliaia di giovani fattori di rischio per l’apparato riproduttivo. L’età media dei giovani che si sono sottoposti a controlli è di 27 anni.

I fattori di rischio sono sopratutto le infezioni al tratto genitale, dovuta ad attività sessuale occasionale senza precauzioni, abitudine al fumo, dipendenza da droghe e alcol, obesità e sovrappeso. Per quanto riguarda infine le patologie andrologiche maggiormente frequenti, i medici segnalano la riduzione del volume del testicolo, infiammazioni al sistema vascolare del testicolo e neoplasie testicolari. Nel mese di Marzo, la campagna di prevenzione sarà attiva in oltre 25 capoluoghi di provincia in tutta Italia, il testimonial della campagna sarà Francesco Totti.

Loading...

Commenti