Dimagrire se si mangia presto: l'importanza dell'orario dei pasti

L’orario in cui si è soliti pranzare influisce sulla dieta e sulla predisposizione dell’organismo a dimagrire, è quanto emerge da uno studio del Brigham and Women’s Hospital di Boston. Lo studio, pubblicato dal Journal of Obesity, indica il pranzare molto tardi come uno dei fattori che può influire in maniera negativa sulla perdita di peso.

pranzo1

Pranzare dopo le 15 non fa dimagrire. Anche se si segue un regime alimentare equilibrato, accompagnato da uno stile di vita sano e da una corretta attività fisica, l’orario in cui si pranza influisce direttamente sui chili che si possono perdere. Il tasso di dimagrimento è infatti molto minore nelle persone che sono solite pranzare dopo le 15.

Lo studio ha coinvolto oltre 400 persone con problemi di sovrappeso, che sono state esaminate dal punto di vista della sensibilità all’insulina. Allungare l’orario del pranzo produce una ridotta sensibilità che può essere un fattore di rischio per il diabete. Il campione esaminato è stato diviso in due gruppi con orario di pranzo differente. Il primo entro le 13 il secondo dopo le 15. Il primo gruppo, quello più regolare dal punto di vista degli orari ha mostrato una risposta al piano di perdita di peso superiore del 30%. Lo studio sarà integrato con l’analisi di altri fattori che possono influire in maniera negativa sull’orologio biologico del nostro organismo.

Loading...

Commenti