Salute lavoratori Call Center: nuove linee guida per l'udito

L’Ente Nazionale Italiano di Unificazione ha pubblicato un nuovo rapporto tecnico, il 11450 UNI, che valuta i rischi per la salute nei luoghi di lavoro per le categorie particolarmente esposti a rumori e sorgenti sonore in prossimità dell’orecchio. Cuffie, auricolari, sistemi di comunicazione. Le nuove norme saranno applicate in un settore che conta oltre 200.000 lavoratori, il settore dei call center e dei servizi in outsourcing.

Il Rapporto tecnico Uni indica come impulsi e disturbi elettrici possono influenzare i livelli di pressione sonora, i rischi per i lavoratori dipendono dal tipo di auricolare utilizzato, mono o biauricolare, dalla possibilità di regolare il volume durante la conversazione, dalla frequenza e dall’uso prolungato di tali dispositivi.

La norma è stata appositamente prevista per i lavoratori nei call center, impiegati nel settore dei servizi e chi si occupa di assistenza e supporto clienti in banche, poste o assicurazioni. Sono nel settore di telefonia operano 100.000 lavoratori. L’obiettivo del nuovo regolamento è di fare prevenzione e evitare rischi per la salute dei lavoratori. Il primo passo sarà quello di dotare il settore di un metodo preciso per valutare i rumori e la qualità dei dispositivi utilizzati.

Loading...

Commenti