Farmaci di marca: i preferiti dagli italiani

L’analisi Censis, commissionata da Farmaindustria indica in maniera chiara che gli italiani preferiscono i farmaci di marca. Il 57.6% sceglie il farmaco per il nome e non per il principio attivo, non importa se il prezzo è più alto e se si deve pagare una differenza non coperta dal servizio sanitario nazionale. Lo studio apre nuovi scenari in tema di spending review. Ecco i dati nello specifico.

Il principio attivo o il nome del farmaco? Il dato mostrato dal Censis si contrappone a quanto stabilito dalle nuove norme in materia di spending review. Il 77% degli italiani conosce la legge che obbliga i medici a prescrivere il principio attivo, ma più della metà degli italiani non acquista il farmaco per il principio attivo ma per il nome.

I costi per il servizio sanitario nazionale. Il 45% degli italiani nel corso del 2011 ha scelto di pagare la differenza di prezzo tra il costo del farmaco e quanto rimborsato dal servizio sanitario, in questa percentuale troviamo sopratutto anziani e donne. Ad acquistare il farmaco in base al principio attivo sono solo il 7%.

Alla luce di tali cifre appare indispensabile il supporto del medico, che rappresenta l’unico consulto di fiducia per il 61% degli italiani in caso di sostituzione di un farmaco di marca con uno equivalente e meno costoso.

Loading...

Commenti