Omega 3: mangiare salmone arricchisce il latte materno

Mangiare salmone in gravidanza aumenta la presenza dei grassi omega 3 nel latte materno. E’ il risultato di una ricerca condotta dall’Università di Reeding pubblicata sul Journal of Nutrion. Gli omega 3 rappresentano una risorsa fondamentale per la salute dell’organismo, contribuendo a ridurre il colesterolo riducendo il rischio d’infarto.

I ricercatori hanno testato su un campione di 50 donne in gravidanza, un regime alimentare normale ed uno con maggiori quantità di salmone. Dall’analisi dei livelli di acidi grassi nell’ultima fase della gravidanza, le mamme con un regime alimentare ricco di omega 3 hanno fatto registrare migliori elementi nutrienti nel latte materno, fondamentali per la crescita del bimbo. Lo studio rappresentata una delle tante ricerche che analizzano come l’alimentazione della madre in gravidanza sia fondamentale e strettamente collegata alla salute del figlio.

Integrazione alimentare Omega 3. Sotto il supporto di un consulente alimentare, è possibile integrare la propria dieta con acidi grassi insaturi, come dimostrato da numerosi studi, le popolazioni eschimesi consumano abitualmente la dieta più ricca di omega 3 al mondo, sostanze nutrienti presenti nell’olio di pesce, efficaci per combattere i trigliceridi.

Loading...

Commenti