Carie dentali: scoperta la molecola che sconfigge i batteri responsabili

I ricercatori dell’Università di Santiago del Cile sono in attesa di ricevere il via libera per la sperimentazione di test clinici. La recente scoperta della molecola K32, capace di inibire l’azione dei batteri all’interno delle cavità dentali, apre nuovi scenari per l’intervento contro le carie dentali. Tra le prime sperimentazioni di Keep 32, il numero indica la protezione di tutti i denti, l’utilizzo in un colluttorio.

La molecola K32 agisce contro il batterio Streptococus mutans, capace di dissolvere lo smalto dei denti trasformando gli zuccheri ingeriti in acido lattico. A differenza di altre terapie di intervento, basate sull’azione rinforzante del fluoro, la molecola punta ad eliminare il problema, intervenendo sulla formazione delle carie dentali.

Test e studi sulla ricerca dentale USA. A seguito di ricerche, presso l’istituto di ricerca dentale degli USA e la supervisione dell’Unione dentisti della Gran Bretagna, un prodotto innovativo per combattere la placca e con un’efficace azione antinfiammatoria della bocca,  il Bright ToothGel, ha ricevuto all’unanimità riconoscimenti per la comprovata azione a supporto della quotidiana igiene dentale. [… continua a leggere Igiene dentale]

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteCampania prima regione per consumo di droga
Articolo successivoAnsia come gestirla e allontanarla
Redattore Blogger di ConsulenzaBenessere.com. Organizzazione contenuti editoriali multi-redazionali per testate giornalistiche online, webzine, blog e e social media a supporto di attività di web marketing.