Pesce crudo e funghi: allarme intossicazioni

Salmonella, botulino e altre gravi intossicazioni. Si discute dei rischi del consumo di pesce crudo e funghi al Ministero della Salute. Un vertice per presentare i dati sulle intossicazioni alimentari nel nostro paese. Nuove regole e consigli per prevenire rischi per la salute e la pubblicazione di una guida per prevenire le intossicazioni.

Intossicazioni da salmonella. Rappresenta una delle intossicazioni maggiormente diffuse nel caso del pesce crudo. I maggiori casi si registrano quando non c’è una corretta conservazione, e il trattamento del freddo ad una temperatura sotto i 20 gradi, ha una durata inferiore alle 24 ore. L’obiettivo del Ministero è quello di informare e sensibilizzare.

In collaborazione con il Centro Antiveleni di Milano, sarà distribuita a breve una guida sul consumo dei funghi. Raccolte le diverse forme di avvelenamento, i sintomi e le terapie di intervento in caso di intossicazione. E’ importante non fidarsi se non si conosce la provenienza del fungo, non esagerare nel consumo ed evitare il consumo nei bambini. No ai funghi in gravidanza e prestare attenzione alla conservazione, il tempo massimo per il congelamento non deve superare i 6 mesi.

Loading...

Commenti