Michael J.fox finanzia un nuovo studio sui biomarcatori del Parkinson

L’attore, malato da anni, attraverso la sua fondazione, si occupa di raccolta fondi per la ricerca sul Parkinson. Grazie ad un finanziamento di 40 milioni di dollari, per i prossimi 5 anni, i ricercatori del Istituto per le Malattie Neurodegenerative di New Haven, nel Connecticut, Stati Uniti, studieranno i biomarcatori della malattia. Coinvolti 18 centri di ricerca in tutto il mondo.

L’obiettivo dello studio è quello di identificare processi e sostanze che possono essere associati ai principali fattori di rischio della malattia. Ancora oggi non si conosce l’identità di nessun “marker”, segno distintivo della malattia e di conseguenza non esistono farmaci e terapie che possono rallentare o fermare il decadimento del malato.

Saranno oltre 600 i volontari coinvolti, 400 saranno malati di Parkinson, uno dei soggetti presi in esame sarà proprio Michael J. Fox. Non ci saranno test o sperimentazioni farmaceutiche, si tratterà solo di raccogliere campioni biologici e analizzarli. Tutti i dati raccolti saranno messi a disposizione dei ricercatori di tutto il mondo per continuare ad elaborare studi e ricerche con i dati raccolti.

Loading...

Commenti