Dieta ricca di fitoestrogeni per combattere i tumori: scoperta la dieta del gorilla

Uno studio dei ricercatori californiani della Berlekey University, suggerisce di prendere esempio dalle abitudini alimentari gorilla, analizzando infatti la dieta delle scimmie colobo e dei gorilla, è emerso che, l’alimentazione a base di piante come soia, trifoglio rosso e altre contenenti fitoestrogeni, protegge da alcuni tipi di cancro come il tumore al seno o al colon retto.

Soia, trifoglio rosso e fagioli. I potenziali effetti dei fito-estrogeni sulla salute erano stati studiati da tempo, lo studio californiano è il primo in assoluto che pone l’attenzione in particolare sull’alimentazione e sull’interesse di altri primati verso piante contenenti queste sostanze. Studiando la dieta dei gorilla di montagna, del gorilla Beringei in un parco nazionale dell’Uganda, è emerso che la loro dieta, composta per almeno il 10% da piante  come trifoglio rosso e soia, risulta avere effetti positivi sulla prevenzione dei tumori estrogeno dipendenti.

Queste sostanze, che agiscono come gli ormoni femminili, assunti attraverso il cibo proteggono nei confronti del tumore alla mammella combattendo le recidive. Gli autori dello studio, pubblicato sul Journal of Physical Antrhopology, sottolineano che non esiste un cibo che da solo possa prevenire l’insorgere di un tumore, per ridurre il rischio risulta fondamentale adottare un corretto stile di vita e un’alimentazione sana. Mangiare in maniera adeguata evita problemi di obesità, fattore di rischio associato al cancro, dal tumore al seno, al rene, all’intestino.

Per seguire l’esempio del gorilla occorre consumare giornalmente frutta e verdura, dire stop alla vita sedentaria e eliminare fattori di rischio come il consumo di alcol e il fumo.

Loading...

Commenti