2 ore di corsa a settimana per guadagnare 6 anni di vita: lo svela una ricerca irlandese

Uno studio presentato al Meeting dell’Association for Cardiovascular Prevention di Dublino, mostra come una moderata attività fisica riduce  notevolmente i rischi di mortalità per problemi legati alle malattie del cuore. Lo studio pone particolare attenzione sul tipo di intensità dell’attività sportiva. Bastano 2 ore a settimana, stancarsi, ma non troppo per migliorare la regolarizzazione dell’attività cardiaca.

La ricerca, condotta dall’Università del Bispebjerg Hospital di Copenaghen, ha interessato oltre 2000 soggetti, uomini e donne di età compresa tra i 20 e i 75 anni. I soggetti a campione sono stati seguit per un periodo di 35 anni, attraverso domande sulle abitudini sportive e stili di vita. Dai risultati è emerso come una corsa di almeno 2 ore alla settimana, una leggere attività fisica, senza stancarsi troppo, allunga la vita mediamente di 6,2 anni negli uomini e di 5,6 anni nelle donne. La relazione tra attività fisica regolare e allungamento della vita ricorda quanto studiato da precedenti ricerche sui consumi dell’alcol.

Esercizio fisico senza esagerare. Particolare attenzione alla natura dello sport praticato e all’intensità. Cosi come per il consumo dell’alcol, la mortalità più bassa è stata riscontrata negli individui interessati da un uso moderato. Il ritmo di corsa ideale è quello che fa restare leggermente senza fiato ma non troppo. Come emerge dallo studio, lo sport è importante per la regolarizzazione dell’attività cardiaca.

Questa ricerca, in linea con altri studi di interesse internazionale sulla prevenzione delle malattie cardiovascolare, dagli studi sui benefici dell’omega 3, agli studi sulle cattive abitudini alimentari, dimostra ancora una volta come per vivere meglio e in buona salute è indispensabile prendersi cura del proprio corpo a 360 gradi, mantenendo una sana alimentazione e una costante attività fisica.

Loading...

Commenti