Coca Cola: stato California dichiara cancerogeno elemento 4Mei del colorante

Lo Stato della California ha inserito nella lista di sostanze che possono causare il cancro l’elemento 4-Mei, tale sostanza chimica si forma durante il processo di lavorazione del colorante che da al caramello della Coca-Cola il colore marroncino della bevanda.  L’azienda dovrà cambiare ricetta o riportare sull’etichetta la segnalazione “Bibita che può causare il cancro”.

La segnalazione è stata inoltrata già da tempo dalle associazioni di consumatori della Center for Science in The Public Interest. Tra le richieste, inoltrate alla Food and Drug Administration quella di vietare alcuni coloranti presenti nella Coca-Cola e in altre bibite come la Pepsi. Lo Stato della California ha aggiunto il colorante 4-Mei alla lista delle sostanze cancerogene in seguito ad uno studio, condotto su topi e ratti, che dimostra i legami tra la sostanza e l’insorgenza di tumori negli esseri umani.

Secondo l’American Beverage Association, schierata in difesa della Coca Cola un consumatore dovrebbe bere circa 1000 lattine al giorno per arrivare ad ingerire una quantità tossica simile a quella iniettata negli animali nei test di laboratorio. In ogni caso l’azienda ha già annunciato una cambio nella ricetta per la produzione destinata allo Stato della California, con particolare riferimento ai livelli di 4-Mei presenti. Tale modifica cambierà leggermente il colore della bibita, il sapore resterà invece invariato.

Ogni giorno, senza saperlo, ingeriamo sostanze dannose per  il nostro organismo, sostanze chimiche e tossine dannose che nel tempo possono portare gravi patologie. Occorre prima di tutto conoscere in che modo entriamo in contatto con queste sostanze e quali sono i metodi per disintossicare il nostro organismo. Vuoi saperne di più?

Come è facile intuire la notizia ha avuto un grande risalto su tutti i giornali americani, il New York Times in particolare, ha dato risalto alla notizia partendo proprio dalle conseguenze delle modifiche sulla ricetta segreta della Coca-Cola. Tale notizia rientra in ogni caso nelle recenti ricerche che hanno dimostrato come il consumo frequente di bibite dolci e gassate possa causare danni nel tempo alla salute e portare all’insorgere di gravi patologie. Di certo la decisione dello Stato della California di vietare tale sostanza farà legislazione. In attesa di ulteriori regolamentazioni, Coca-Cola ha specificato che il processo di fabbricazione in Europa e per il resto del mondo non subirà al momento variazioni.

Loading...

Commenti