Allarme pillole anticoncezionali: quella a base di drospirenone non sono sicure

L‘E.M.A. l‘Agenzia Europea per i Medicinali ha presentato gli ultimi studi epidemiologici e scientifici sulle pillole anticoncezionali a base di drospirenone. L’allarme riguarda il rischio di sviluppare tromboembolismo venoso.

Gli esami riguardano il principio attivo drospirenone e il rischio di Tev, ossia i coaguli nel sangue rispetto alla pillole anticoncezionali a base di levonorgestrel. I dubbi su questo tipo di anticoncezionali erano già stati confermati dall’agenzia americana Food and Drug, l’equivalente statunitense della Ema, ora ulteriori test saranno estesi in tutta Europa.

Il prodotto ha avuto larga diffusione sopratutto per i benefici rispetto ad altri anticoncezionali orali in quanto non comporta ritenzione idrica e contrasta gli accumuli di grasso, effetti collaterali estetici molto temuti.La piccola è conosciuta da oltre 50 anni è la ricerca scientifica in ambito farmacologico si è molto sviluppata. Si può infatti affermare che per ogni donna, in base ad esigenze e caratteristiche fisiche diverse, esiste una pillola.

Per questo è importante non fermarsi alla prima scelta e conoscere i rischi legati alle patologie correlate. L’agenzia Europa per i Medicinali invita a controllare se esistono patologie di questo tipo in famiglia e quindi scegliere un altro farmaco.

Loading...

Commenti