Tumore della pelle: esami più precisi per scoprire un neo maligno

Negli ultimi anni il melanoma, temibile tumore della pelle, sta facendo registrare un aumento sopratutto tra le popolazioni più giovani. Le cause possono essere diverse, dall’eccessiva esposizione ai raggi UV-A in spiaggia e nei centri estetici, ai lettini abbronzanti, alle docce solari. Un team di ricercatori americani ha sperimentato un nuovo test sui nei del corpo per migliorare la diagnosi quando si tratta di formazioni maligne.

L’obiettivo della ricerca è quello di rendere più rapido, sicuro e indolore il metodo per scoprire se dietro un neo si può nascondere un melanoma. In genere a questa scoperta si arriva attraverso un test specifico, che evidenzia lesioni, colori e dimensioni di un neo. Per il dermatologo è necessario procedere alla biopsia per controllare le neoformazioni sospette.

Il nuovo test per il controllo dei nei prende come riferimento i valori di una proteina utilizzato come marcatore tumorale. La presenza di una molecola di adenilil-ciclasi solubile porterà a stabilire se si tratta di una cellula tumorale non sana. I nei sani infatti, non presentano tale molecola.

Un prodotto per idratare e lenire la pelle danneggiata. I benefici del gel di Aloe Vera ideale per le allergie e prurito.

Tale test, messo a punto dallo staff del Weill Cornell Medical College di New York, risulta molto più attendibile rispetto agli attuali esami che si basano su un esame bioptico e su un interpretazione del dermatologo. L’analisi della molecola attraverso la marcature di un enzima non lascerà margine di errore. La scoperta apre ulteriori scenari anche per riconoscere altri tipi di tumore.

Loading...

Commenti