Roberto Burioni: palesemente contro l’omeopatia

Omeopatia. Bugie, leggende e verità” è il titolo del nuovo libro di Roberto Burioni presentato recentemente a Che tempo che fa dove il medico ha ribadito palesemente la sua posizione contro l’omeopatia. Burioni ha approfittato dello spazio concessogli da Fazio per parlare delle sue convinzioni professionali sulla medicina omeopatica a cui ha riconosciuto un effetto placebo che gioca un ruolo fondamentale sulla mente del paziente, ma niente di veramente curativo. L’omeopatia non fa male e non è dannosa ma la medicina tradizionale è un’altra cosa e questo non si può dimenticare. Burioni ha poi parlato delle sue battaglie a favore dei vaccini e dell’importanza di ricorrere ai medici veri ogni volta le patologie lo richiedono.

Roberto Burioni:”Omeopatia? Non è dannosa, ma la medicina tradizionale è un’altra cosa!”

Burioni ha poi ribadito che il suo nuovo libro, “Omeopatia. Bugie, leggende e verità” cerca di fare chiarezza sull’utilizzo, per lui a volte improprio, dell’omeopatia. Su Twitter ha postato creando non poche polemiche un estratto del testo:”Così come una medaglietta raffigurante san Cristoforo incollata sul volante non è un «airbag alternativo», così come un estintore pieno di cherosene non è un «estintore alternativo», la “medicina alternativa” non è nulla e, fino a prova contraria, non ha alcuna utilità nel mantenere o nel recuperare la salute. Per essere precisi, non esiste una «medicina alternativa»: esistono invece pericolose quanto inefficaci alternative alla medicina tradizionale.
In quali casi la cosiddetta «medicina alternativa» può sembrare efficace? La risposta è semplice: se voi smontate l’airbag della vostra auto e lo sostituite con la medaglietta di san Cristoforo, protettore degli automobilisti, non vi accorgerete di nessuna differenza se avrete la fortuna di non essere mai coinvolti in un incidente. Se il vostro estintore è pieno di cherosene invece che di schiuma ignifuga, non accadrà nessun guaio se non vi troverete mai a dover fronteggiare un incendio.”

Loading...

Commenti