Mangiare male, oggi è una vera e propria patologia

Mangiare male, oggi è un vera e propria patologia

Si parla troppo spesso di diete finalizzate al dimagrimento, di regimi alimentari ipocalorici diversificati consigliati soprattutto a chi ha necessità di perdere peso e di ritrovare la forma fisica ideale, eppure quando si fa riferimento alla dieta si dovrebbe pensare ad un regime alimentare sano ed equilibrato una definizione a cui oggi dobbiamo prestare maggiormente attenzione rispetto al passato. Ad effettuare un’analisi in merito è stato lo studio pubblicato su “The Lance”‘, definito “l’analisi più completa degli effetti della dieta sulla salute” che ha preso in considerazione il fatto che mangiare male crea notevoli problemi di salute, in molti casi anche più del fumo e dell’ipertensione. Allo studio sopra citato hanno preso parte moltissimi scienziati, esperti di alimentazione e addetti ai lavori tutti concordi riguardo all’esigenza di seguire una dieta sana per stare bene.

Mangiare Male: un vero e proprio killer per la salute

Mangiare male è oggi considerata una vera e propria patologia, una dieta priva di cereali integrali, frutta e verdura e ricca di zuccheri e grassi può comportare delle conseguenze drammatiche per il ciclo vitale di ogni essere vivente. Ashkan Afshin, autore di alcuni testi sull’obesità sostiene appunto la tesi che la cattiva alimentazione può essere considerata un killer per la salute:”La cattiva alimentazione è un killer ‘attento’ alle pari opportunità. Tutti noi siamo quello che mangiamo e il rischio riguarda trasversalmente persone diverse per età, sesso e status economico. C’è un bisogno urgente e impellente di cambiamenti a vari stadi del ciclo di produzione alimentare.” I dati statici confermano inoltre che la mortalità mondiale negli ultimi anni è cresciuta, le cause sono in molti casi legate alla comparsa di malattie che hanno una stretto legame con il tipo di dieta seguita.

Loading...

Commenti