Vitamina day: cos’è e perche è stato organizzato

Vitamina day: cos’è e perche è stato organizzato

La Coldiretti ha indetto in questi giorni il Vitamina day per stimolare l’attenzione nei confronti dell’importanza di consumare e assimilare vitamine in modo naturale scoraggiando l’acquisto dei tanti integratori venduti in in farmacia e non solo. Attraverso i vari di siti della Campagna Amica presenti nelle tante città italiane l’associazione di coltivatori vuole mettere in evidenza i molti prodotti come arance, mandarini o anche limoni eccellenze italiane e quanto il loro consumo sia importante in una dieta quotidiana finalizzata al benessere individuale di grandi e piccoli. In proposito i rappresentati di Coldiretti hanno affermato:”E’ scientificamente provato che una corretta dieta a base di vitamina C e sali minerali sia una validissima alleata contro le malattie da raffreddamento e non c’è dubbio che l’alto contenuto di questa vitamina negli agrumi, ma anche nei kiwi, ha un effetto benefico contro le scorie (radicali liberi) che ‘annientano’ l’organismo e che sono prodotte dal nostro corpo, in grandi quantità, proprio nel periodo invernale”.

Vitamina Day: le ragioni della Coldiretti

Il vitamina day ha riscosso successo soprattutto perchè in questo periodo dove il picco dell’influenza raggiunge vertice a dir poco incontrollabile, ha inoltre un valore collettivo non indifferente in quanto il consumo costante e maggioritario degli agrumi italiani comporta notevoli benefici come per esempio la riduzione della comparsa di sintomi legati a tosse, mal di gola ma anche raffreddori e raucedine. In sintesi il consumo di vitamine naturali va privilegiato rispetto ai multivitaminici venduti in compresse che privano in modo totale del piacere di mangiare o bere gli arance, limoni e mandarini made in Italy.  Il vitamina day è un iniziativa  che ha trovato numerosi consensi soprattutto da parte della gente semplice che ama riscoprire i sapori tradizionali e che non perde mai l’opportunità di provare i classici sistemi della nonna per curare malesseri d’ordinaria amministrazione per tutti gli altri casi è necessario rivolgersi al proprio medico curante.

Loading...

Commenti