La campagna dell’ordine dei medici contro le fake news: un atto necessario

La campagna dell’ordine dei medici contro le fake news

Immagini dirette e apparentemente crude sono quelle diffuse dalla campagna dell’ordine dei medici contro le fake news ossia quelle notizie falsate che influenzano e convincono le persone a curarsi con metodi decisamente particolari e inattendibili. L’adv ritrae tombe e lapidi che raccontano con dei messaggi singolari le scelte dei defunti, scelte errate che hanno portato alla morte. La Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ha spiegato in un twitter i motivi di questa campagna, motivi reali e decisamente seri visto la tendenza degli ultimi anni delle persone di seguire “bufale” curative diffuse dal web e rese virali in pochi giorni:”Abbiamo scelto una campagna shock perché vogliamo far comprendere i pericoli spesso sottovalutati cui il cittadino va incontro nel momento in cui si affida a fonti non autorevoli per decidere della propria salute. Gli Ordini dei medici sono garanti…”

La campagna vs le fake news sulle malattie, Fnomceo:”Un atto necessario”

Una comunicazione diretta scelta dai medici, una vera e propria Spoon River della salute finalizzata a sensibilizzare il pubblico nei confronti di tutte quelle false notizie che predicano cure miracolose allontanandosi dalla medicina reale. Le presunte cure pubblicizzate non riguardano più solo patologie superficiali ma si sono estese anche a malattie come quelle tumorali che necessitano di prevenzione e terapie specializzate. Filippo Anelli, Presidente Fnomceo ha dichiarato il suo sostegno illimitato alla particolare campagna, e spera che questa riesca a stimolare l’alta percentuale d’italiani che spesso effettuano ricerche in rete per avere risposte su patologie più o meno gravi. In proposito Anelli ha detto:”…news a cui il cittadino va incontro nel momento in cui si affida a fonti non autorevoli per decidere della propria salute”. Le fake news sulla salute sono un problema reale e globalizzato e come tale va tenuto sotto controllo, va inoltre attuata un’allerta internazionale che non deve essere mai sottovalutata.

 

Loading...

Commenti