Fake news salute, è allarme

Le fake news sulla salute continuano a dilagare in Italia. Sono sempre tantissime, infatti, le persone che continuano a ricercare notizie su internet sulle malattie più disparate incappando molto spesso in notizie false. Sempre di meno ci si rivolge a medici esperti che invece dovrebbero essere gli unici a poter dare notizie certi a chiunque sul proprio stato di salute.



Le fake news sulla salute insomma rappresentano un grande problema da non sottovalutare. Raccogliere informazioni su internet è pericoloso e mette chiunque in una posizione di rischio. Eppure funziona ancora così, come afferma una classifica stilata da Censis che snocciola numeri importanti mettendo a fuoco una situazione davvero preoccupante.

3,5 milioni sono i genitori che consultano il web quando i loro bambini hanno problemi di salute come febbre o altri disturbi. Le notizie falsesulla salute dilagano. Secondo il Censis, il 17% degli italiani visita siti generici per avere notizie, il 26% invece consulta i social network e soltanto il 6% guarda siti istituzionali affidabili. Il 69% degli italiani ricercano poi il parere di persone più esperte, come ad esempio i farmacisti. Il 73% degli italiani decidono infine di non rivolgersi ai medici e curarsi da soli.

Cosa fare per combattere il fenomeno delle bufale? Una maggiore consapevolezza dell’importanza di documentarsi nel modo giusto è fondamentale. Come? Per qualsiasi dubbio o problema è necessario rivolgersi a uno specialista che sarà in grado di rispondere a qualsiasi domanda e, soprattutto, indicare la strada migliore da seguire per non incappare in brutti scherzi. Prendersi cura del proprio stato di salute è importante, occorre farlo nel modo giusto eliminando internet per la ricerca delle info e riducendo così al minimo i rischi di incappare in fake news che potrebbero farci allarmare senza motivo o, al contrario, minimizzare un problema che invece dovrebbe essere affrontato con la giusta serietà e consapevolezza.

Photo | Pixabay

Loading...