Primi piatti integrali: ricette sane e gustose

I benefici della cucina integrale sono noti a tutti e e per questo motivo, oggi ho deciso di proporvi un paio di ricette di primi piatti semplici da preparare, sani e gustosi.
Ecco la prima ricetta

Pasta integrale di farro alla lattuga

Ingredienti
70 grammi di porro tagliato a pezzetti
200 grammi di lattuga romana a striscioline di 1 cm
320 grammi di pasta integrale di frumento e farro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 peperoncino secco
25 grammi di uvetta
30 grammi di pinoli
1 cucchiaino di parmigiano reggiano grattugiato
1200 g di acqua

Preparazione

In una padella antiaderente, mettete il peperoncino, il sedano, l’olio extravergine di oliva, la lattuga e l’uvetta e cuocete a fuoco medio per 5 minuti. Trasferite il tutto in una ciotola capiente e copritela, per mantenerlo al caldo. In una pentola mettete l’acqua a bollire: salate l’acqua e buttate la pasta. Cuocete per il tempo indicato sulla confezione, finchè la pasta sarà al dente: scolatela e trasferitela nella ciotola in cui avete messo la lattuga scottata in padella precedentemente. Mentre la pasta si cuoce, tostate i pinoli per un paio di minuti in padella ed unite anch’essi alla pasta ed alla lattuga nella ciotola. Spolverate il tutto col parmigiano grattugiato e servire subito.

Tagliatelle integrali ai broccoli

Ingredienti
1 scalogno
1 peperoncino secco
2 cucchiai di olio d’oliva
100 grammi di pancetta affumicata a cubetti o striscioline
35 grammi di vino bianco secco
300 grammi di cimette di broccoli lessate
1 pizzico di sale
1 confezione di tagliatelle

Preparazione

Tritate il peperoncino e lo scalogno, metteteli in una padella antiaderente con un filo d’olio e la pancetta e cuocete per 5 minuti. Unite il vino per sfumare. In una padella mettete a bollire l’acqua per la pasta e, quando sarà in ebollizione, salate l’acqua e buttate le tagliatelle e le cimette di broccoli. Togliete la pancetta, lo scalogno ed il peperoncino dalla padella e lasciateli in una ciotola capiente coperta per non farli raffreddare. Quando la pasta sarà cotta, scolatela insieme ai broccoletti ed aggiungete il tutto alla pancetta fatta scaldare in precedenza. Servite subito.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl gelato fa bene! Eccone svelati i segreti…
Articolo successivoMaturità 2019: come affrontare ansia e paura
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.