Integralmente sani e buoni: perché preferire un’alimentazione ricca di cereali integrali e prodotti naturali

Ci sono tanti buoni motivi per preferire un’alimentazione poco raffinata e naturale, priva di aromi artificiali. Le farine integrali ed i loro derivati contengono tanta fibra e numerosi composti bio-attivi che, in sinergia fra loro, svolgono un’azione antiossidante, estremamente vantaggiosa per la salute dell’organismo. Ci sono alcuni polifenoli che aiutano a proteggere l’apparato digerente; altri sono amici del fegato; altri ancora contribuiscono a proteggere cuore e circolazione. L’abbinata fibre-biocomposti è dunque un binomio perfetto per mantenere la salute e l’efficienza dei nostri organi e dei nostri apparati, ma non è tutto: il consumo di cereali integrali può aiutare a tenere sotto controllo il peso corporeo, sia grazie all’elevato contenuto di fibra che svolge un effetto saziante con un minimo apporto calorico, sia grazie alla presenza di una maggiore quota di amidi resistenti, meno aggredibili da parte dei succhi digestivi e dunque meno capaci di elevare la glicemia del sangue.
Ecco una ricetta di biscotti integrali, facili da preparare ed ottimi da gustare.

Biscotti integrali alla vaniglia

Ingredienti
100 grammi di farina 00
150 grammi di farina integrale di grano tenero
85 grammi di zucchero di canna
75 grammi di burro in pezzi
mezza stecca di vaniglia senza semi
80 grammi di latte
mezzo cucchiaino di lievito in polvere
1 pizzico di sale

Preparazione
Mettete in una terrina la farina 00, la farina integrale, il burro, lo zucchero, il burro, la vaniglia, il latte, il lievito ed il sale: impastate e trasferite l’impasto sul piano di lavoro, compattatelo con le mani fino a formare un panetto omogeneo e leggermente appiattito. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero per almeno 1 ora.
Preriscaldate il forno a 180° C e rivestite la placca del forno con carta da forno. Togliete la pellicola trasparente e riponete l’impasto tra 2 fogli di carta da forno e stendetelo con il mattarello fino ad uno spessore di 0,5 cm. Con delle formine, ritagliate i biscotti nelle forme che preferite e disponeteli sulla placca preparata. Cuocete in forno per 15 minuti circa a 180°C finchè saranno leggermente dorati in superficie. Togliete con attenzione dal forno e lasciate raffreddare completamente. Consumate o conservate in un contenitore con chiusura ermetica.

Varianti: a piacere è possibile aggiungere al primo passaggio della ricetta, 50 grammi di cioccolato in gocce oppure di frutta secca.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl terzo chakra
Articolo successivoLinguine al peperoncino con scampi e zucchine: ricetta di cromo cucina per aprire il quarto chakra
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.