Assi nella manica: ricette di pasticceria da sfoggiare per ogni occasione!

Oggi voglio proporvi un paio di ricette facili da preparare ed ottime da vedere e da gustare. Potrete cucinarle comodamente a casa e sfoggiarle nelle più svariate occasioni, facendo bella figura!
Ecco la prima:

Torta caprese

Ingredienti

200 grammi di uova
190 grammi di zucchero semolato
190 grammi di farina di mandorle
75 grammi di olio extravergine d’oliva
150 grammi di cioccolato fondente
1 cucchiaio di cacao amaro
1 cucchiaio di liquore all’amaretto
burro e farina per la tortiera
zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Montate le uova con metà dello zucchero. In un’altra ciotola mescolate la farina, il cacao e lo zucchero rimasta. Sciogliete in un pentolino a bagnomaria il cioccolato, portando a 45 gradi e versare l’olio. Il composto dovrà raggiungere i 50 gradi. Aggiungete il composto di farina alle uova montate ed il cioccolato con l’olio e mescolate ancora. Unite il liquore. Mescolate smontando completa,mente la massa. Versate il composto in una tortiera imburrata ed infarinata e cuocete a 180 gradi per 15 minuti. Lasciate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.

Tarte Tatin
Ingredienti

3 mele golden
200 grammi di farina 00
220 grammi di burro
1 uovo
100 grammi di zucchero semolato
succo di limone
un pizzico di sale

Preparazione

Frullate la farina nel mixer con 100 grammi di burro freddo a pezzetti ed un pizzico di sale. Quando avrete ottenuto un composto di briciole, unite 5-6 cucchiai di acqua molto fredda e l’uovo, quindi frullate ancora, poi formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola e fate riposare in frigorifero per almeno 1 ora. Tagliate a metà le mele, eliminate il torsolo con uno scavino, sbucciatele ed irroratele con il succo di limone. Spalmate il burro rimasto sul fondo e le pareti di una tortiera da circa 22 cm di diametro. Aggiungete lo zucchero e fatelo caramellare a fiamma molto bassa sul fornello con la rete spargifiamma. Disponetevi sopra le mele, coprite e cuocete ancora per una decina di minuti, scuotendo spesso la teglia in senso orizzontale e facendo attenzione a non far bruciare il caramello. Lasciate raffreddare. Stendete la pasta in un disco di circa 5 mm di spessore, trasferitelo sopra le mele e spingete i bordi verso il basso, fra le mele ed il bordo dello stampo. Bucherellate la pasta con uno stecchino per evitare che si sgonfi in cottura e cuocete la torta in forno già caldo a 200° C per circa 20-25 minuti. Sfornatela, lasciatela riposare per 4-5 minuti poi, coi guanti da forno, coprite lo stampo con il piatto da portata e rovesciate rapidamente, in modo che il dolce scenda sul piatto. Servite la Tatin tiepida, con una un po’ di crema.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteTreviso: cucina sana con prodotti locali
Articolo successivoRoberto Burioni: palesemente contro l’omeopatia
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.