Lo studio: essere generosi rende più felici

Secondo una ricerca dell’Università di Zurigo anche solo il pensiero di fare qualcosa per qualcuno rende felici, di buon umore. Bastano piccoli gesti e nel cervello si innesca la sensazione del buon umore. Insomma essere generosi aiuta a essere più felici al contrario di chi pensa solo a se stesso.

Philippe Tobler e Ernst Fehr del dipartimento di economia all’Università di Zurigo, autori dello studio, hanno preso in esame un campione di 50 volontari, ai quali è stata promesso del denaro. Ad un gruppo poi è stato chiesto di spenderlo per gli altri, al secondo gruppo di spenderlo per se stesso. È emerso che il gruppo di generosi che pensava appunto a mettere in essere atti altruisti era più felice rispetto al secondo gruppo, quello di controllo. Questo si è verificato anche donando poco.

Gli autori della ricerca hanno così studiato tre aree del cervello dei partecipanti: la giunzione temporoparietale, lo striato ventrale e la corteccia orbitofrontale. La prima area è quella dove si genera la generosità e i comportamenti a favore delle altre persone. La seconda, invece, è quella associata alla felicità, mentre la terza area è quella dove vengono analizzati i pro e i contro di una scelta, di una determinata decisione.

Da qui la scoperta: anche il solo promettere di fare qualcosa per gli altri dona la felicità: “Promettere di comportarsi generosamente può essere usata come una strategia che rinforzi il comportamento desiderato da una parte, e che induca ad essere più felici dall’altra, “ha spiegato Tobler. Anche Soyoung Park, suo collega e coautore nello studio, aggiunge: “Ci sono ancora delle questioni aperte. Per esempio: la comunicazione tra queste regioni del cervello può essere allenata e fortificata? Se sì, come?”. Si innesca uno scambio, promettendo di fare qualcosa per gli altri, tra l’area collegata all’altruismo e quella che è deputata alla felicità.

In ogni caso resta un’altra domanda da porsi: se si decide di agire volontariamente in maniera generosa, si ottiene lo stesso effetto? Si è felici? Ancora è un aspetto che non è ben chiaro. È un quesito da approfondire per comprendere se agendo volontariamente proponendosi di fare qualcosa per gli altri si ottenga questa sensazione di felicità e di buon umore.

Loading...

Commenti