L’acetone nei bambini: cause, sintomi e cure

acetone

L’acetone nei bambini: cause, sintomi e cure

L‘acetone è una patologia molto frequente che si verifica soprattutto in età pediatrica, i bambini per varie cause sono spesso soggetti a questo squilibrio di zuccheri e grassi e anche se non è considerato una vera e propria malattia non passa inosservato soprattutto perchè i suoi sintomi oltre ad essere fastidiosi sono anche evidenti e destabilizzanti. Diversamente a come spesso di pensa l’acetone si presenta a seguito di digiuni prolungati e non di eccessive abbuffate, può fare la sua comparsa anche durante gli stress infettivi febbrili e nelle diete ricche di grassi, infine può essere causato da carenza di insulina e dopo sforzi intensi e prolungati nel tempo. Il primo sintomo da considerare per accertare la presenza dell’acetone nel piccolo è sicuramente l’alito cattivo  che assume un odore di frutta marcia, molto spesso accompagnato da debolezza generale, vomito, lingua asciutta e patinata, scarsa vivacità. Per essere sicuri che si tratta di acetone basta fare dei test con degli stick venduti in farmacia dove viene posta l’urina del bambino che stabilisce la gravità della crisi acetonica a seconda dell’intesità del colore che compare.

L’acetone nei bambini: come curarlo con la dieta

Curare l‘acetone non è difficile: prima di tutto occorre seguire una dieta a base di carboidrati complessi come il pane, le patate, la pasta, il riso e i sali minerali contenuti soprattutto in frutta e verdura. In molti casi si consiglia di sostituire il latte con il tè zuccherato o succhi di frutta, ad ogni modo è necessario eliminare salumi,  burro, cioccolato, e creme. Inoltre, la prima cosa da fare è reintegrare i liquidi persi con il vomito e nei casi più gravi con la febbre: bevanda da scegliere è l’acqua integrata di sali minerali e zucchero in grado di ristabilire nel breve tempo possibile l’equilibrio fisico del piccolo. Nel caso d’acetone solitamente i farmaci sono superflui, possono essere dati dal pediatra solo per fermare il vomito e reintegrare la vitamina B6 persa con lo stato di disagio provocato dalla patologia.

Loading...

Commenti