Dimagrire con la dieta del gelato!

Dimagrire con la dieta del gelato!

Durante le giornate estive quando fa molto caldo, spesso si ha voglia e necessità di mangiare cose fresche, tra queste un posto di primo piano occupa sicuramente il gelato solitamente considerato però una merenda.
E’ possibile dimagrire mangiando il gelato? Secondo la dieta del gelato, proposta anche da noti nutrizionisti, sì ed è molto semplice oltre che gustoso.
La dieta del gelato parte dal presupposto che il gelato è un alimento completo, contiene infatti zuccheri, proteine e grassi soprattutto se si sceglie nelle varianti alla crema in cui è presente il latte e/o la panna. Se si vuole seguire questa dieta estiva bisogna sostituire un pasto principale della giornata proprio con il gelato, generalmente è più comodo il pranzo dato che spesso si è fuori casa e magari è pratico mangiare qualcosa di veloce oltre che gustoso.
La dieta del gelato prevede di mangiare in maniera sana e non troppo calorica a colazione e a cena, scegliendo alimenti di stagione freschi, cereali integrali e la giusta dose di proteine e grassi sani. Ovviamente la caratteristica principale è quella di sostituire il pranzo o la cena con del gelato (mai mangiarlo invece dopo pasto).
Sarebbe bene prediligere il gelato artigianale piuttosto che quello industriale o confezionato che contiene una lunga lista di ingredienti non proprio sani e naturali anche se generalmente è meno calorico. Se si è intolleranti al latte o vegani è possibile ovviamente sostituire il tradizionale gelato con quello realizzato a partire da latte di soia o latte di riso.
Vi presentiamo un possibile schema alimentare di dieta del gelato in cui a pranzo si sostituisce il pasto con questo alimento e nel resto della giornata si segue una dieta normale in stile mediterraneo. Naturalmente si tratta solo di un’indicazione generica, chiedete consiglio ad un nutrizionista che vi indicherà la dieta migliore pensata per le vostre specifiche esigenze.
LUNEDI
Colazione: spremuta o infuso di tè con pane integrale e affettati magri
Pranzo: gelato alla frutta mista
Cena: zuppa di verdura con crostini di pane integrale
Spuntini: frutta, yogurt o gallette

MARTEDI
Colazione: frullato di frutta e musli
Pranzo: gelato alle creme
Cena: insalata di farro o d’orzo con verdure
Spuntini: frutta fresca

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteListeria in Italia: allarmismo eccessivo?
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.