I frullati: un modo gustoso per assumere frutta e verdura

Il consumo di frullati è utilissimo, soprattutto in questa stagione, poiché sono ricchi di fibra.

Spesso i nostri bambini faticano a mangiare la verdura e la frutta: i frullati rappresentano un’ottima soluzione per loro. I frullati sono energizzanti, antiossidanti, integratori di vitamine e sali minerali, Per diminuire la componente zuccherina presente nei frullati, è bene aggiungere alla frutta verdure di qualsiasi genere: spinaci, finocchi, pomodori. Perfette le rape rosse, molto ricche di ferro.

Se invece si usa solo la verdura, per dare sapore bisogna aggiungere succo di limone o di arancia. Tra la frutta per i frullati, quella maggiormente consigliabile è quella utile per la circolazione, con funzionalità molteplici, tra cui la depurazione del sangue, rafforzare la struttura del tessuto connettivo e che sono ricchi di minerali: Sto parlando dei frutti di bosco, in particolare di lamponi e mirtilli. Per un frullato molto ricco di acido folico, adatto per i bambini ed anche per le donne in gravidanza, fate così: prendete una banana, un etto di fragole, un etto di mirtilli o di lamponi, due cucchiai di limone, il tutto in 200 ml di acqua. Si ottengono così quattro porzioni, ideale per tutta la famiglia. Il momento migliore per bere un frullato è a colazione o come spuntino di metà pomeriggio o metà mattina.

Loading...

Commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteDolori mestruali addio! Ecco il cioccolato che allevia i fastidi del ciclo
Articolo successivoNapoli, 2018: al via il vaccino contro il tumore al seno
Mi chiamo Bottarelli Daniela Odea e sono nata a Brescia nel 1987. Nel 2010 ho conseguito la laurea come Educatrice Professionale Sanitaria ed ho lavorato a stretto contatto con diverse realtà sociali (comunità per minori, centri per disabilità medio-gravi, tossicodipendenza, educativa di strada, comunità per malati di Hiv, ecc..). Fin dall'adolescenza ho coltivato la passione per la lettura e soprattutto per la scrittura, e per questo motivo, nel 2012 ho frequentato un corso per Redattore Editoriale che mi ha permesso di lavorare come collaboratrice esterna di diverse riviste di attualità e cultura, nonché come articolista per diverse riviste on line. Mi sono ammalata di cancro nel 2013 e da tre anni sto combattendo questa dura battaglia per la mia vita. Questa malattia mi ha tolto tanto, ma non la mia voglia di lottare, di crescere, di amare e di donare un po' di me al mondo. Ho deciso di condividere un po' di me attraverso le mie opere, partecipando a diversi concorsi letterari. La mia poesia “Voglio essere adesso”, si è classificata al quarto posto al Concorso “Il giro d'Italia delle poesie in cornice”, indetto dalla Casa Editrice Montedit e dall'Associazione Culturale Il Club degli autori. Un'altra mia poesia, “Io ce la farò”, si è anch'essa classificata finalista al Concorso “Marguerite Yourcenar 2016”. Ho scritto diversi romanzi, tra cui uno psico-thriller intitolato “Metamorfosi omicide”, che si è classificato finalista al Premio Letterario Internazionale Gaetano Cingari ( XI Edizione ). Nel mese di ottobre 2016 ho pubblicato la mia prima raccolta di poesie intitolata “Ho riscoperto il profumo della mia pelle” con Aletti Editore, collana Gli Emersi : in essa ho raccolto tutte le emozioni che questo percorso di riscoperta di me tramite la malattia, le mie speranze per il futuro ed il mio amore per questa mia vita, meravigliosa ed imprevedibile vita. Presentata come silloge di poesie presso il concorso Ebook in versi 2016, indetto dal Club degli Autori, “Ho riscoperto il profumo della mia pelle”, ha ricevuto un riconoscimento di merito da parte della giuria. A Natale uscirà il primo mio romanzo giallo dal titolo “Metamorfosi omicide”il primo di una serie di romanzi sul filone dello psico thriller.