La sindrome delle gambe senza riposo: disturbo del sonno, disagio quotidiano

Sindrome gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo: disturbo del sonno, disagio quotidiano

La sindrome delle gambe senza riposo è una patologia molto frequente i cui sintomi spesso vengono confusi e ignorati, eppure la sua presenza causa notevoli disagi a chi ne è affetto tanto che può pregiudicare la normale vita quotidiana. La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo neurologico che si presenta durante il sonno, disturbo che comporta un movimento delle gambe durante il riposo, momento in cui si avverte un dolore agli arti inferiori: solitamente è ereditario ma può anche essere causato da una particolare malattia come per esempio l’artrite reumatoide, celiachia, diabete, carenza di folati e di ferro, malattia di Lyme, malattie renali, morbo di Parkinson. Come abbiamo detto i sintomi di questa sindrome posso confondere, i più comuni sono contrazioni, irrequietezza, e formicolio alle gambe.

Sindrome delle gambe senza riposo: come scegliere la terapia giusta per alleviare i dolori

Di difficile individuazione anche la terapia d’applicare per alleviare i disturbi dovuti alla sindrome delle gambe senza riposo. Di certo non esiste nessun farmaco preciso che possa fermare in toto la patologia, ma si possono effettuare screening e analisi per meglio comprendere le origini e le cause della malattia, una volta analizzati i dati e i risultati ottenuti il medico può indicare la cura più adeguata per alleviare i sintomi, che come sappiamo si accentuano durante la notte causando di conseguenza disagi nella vita quotidiana. Tra i diversi rimedi l’utilizzo degli ansiolitici è il più comune, questo soprattutto per risolvere i problemi del sonno, cercando d’aiutare a dormire chi non riesce. Anche la pratica fisica può portare dei risultati positivi: fare ginnastica, ma soprattutto esercizi di stretching può comportare decisivi risultati positivi.

Loading...

Commenti