Ginnastica facciale contro le rughe

È possibile contrastare i segni del tempo grazie alla ginnastica facciale. Si tratta di esercizi speciali dedicati al viso per attenuare le rughe. Sono degli esercizi che servono a ritrovare l’elasticità della pelle del viso, senza controindicazioni e utili per tutti. In genere sono più le donne a praticare la ginnastica facciale, ma è utile anche per gli uomini. Gli esercizi vengono praticati per muovere i muscoli del viso in maniera volontaria e anche massaggi speciali per la faccia proprio per aiutare i muscoli nel movimento. Può essere utile non solo per rassodare le parti della faccia ma anche per aumentare il volume di labbra e zigomi. Non solo la ginnastica facciale si pratica con le cosiddette smorfie allo specchio, ma sotto la guida di un esperto si possono praticare esercizi specifici per rassodare il viso.

Gli esercizi vanno eseguiti per almeno quattro settimane, tre volte a settimana o addirittura tutti i giorni. I primi effetti positivi se gli esercizi vengono eseguiti con costanza si notano già dopo un mese. Per mantenere il viso sempre giovane si possono fare degli esercizi che servono a mantenere liscia la fronte e toniche le palpebre. Basta corrugare la fronte, aggrottando le sopracciglia e poi contare sino a dieci. Quindi rilassare il viso e poi alzare le sopracciglia spalancando entrambi gli occhi. Il ciclo di esercizi va ripetuto per dieci volte. Per le labbra invece si deve simulare un bacio grande, mantenendo la posa per 5 secondi, quindi rilassare la bocca. Poi poggiare le dita contro la bocca facendo resistenza e sorridere. Anche in questo caso ripetere il ciclo dieci volte. Per tonificare la fronte grazie alla ginnastica facciale posizionare le dita a raggiera coprendo la zona delle tempie. Si deve quindi spingere il muscolo frontale verso l’alto e mantenere il muscolo in contrazione per dei secondi.

In alternativa alla ginnastica facciale si può praticare lo yoga che aiuta a mantenere la tonicità contro rughe e cedimenti. La ginnastica ha un’attività isotonica, cioè si contraggono e poi si rilassano i muscoli, mentre lo yoga ha un’attività isometrica, cioè i muscoli si tengono contratti a lungo. In più con lo yoga non serve ripetere l’esercizio più volte, ma respirare e prendere la posizione. Alcuni esperti lo consigliano alla ginnastica facciale perché più semplice e facile da fare.

Loading...

Commenti