Sushi: alimento dietetico o ipercalorico?

Riso cotto, pesce e alghe. Sulla carta il sushi sembrerebbe un alimento dietetico e salutare, ma ne siamo davvero sicuri? Scopriamo insieme i valori nutrizionali e le calorie di questo piatto della tradizione giapponese, molto apprezzato anche nel nostro Paese.

La maggior parte delle persone pensa che il sushi sia un piatto dietetico e salutare ma in realtà si tratta di una convinzione assolutamente sbagliata ed ingannevole. Numerosi dietologi, infatti, si stanno adoperando per mettere in guardia i tanti consumatori di sushi sugli effetti negativi che questo alimento avrebbe sull’organismo: eccesso di sale e carboidrati, pochissimo pesce, alghe e verdure in quantità minime. Inoltre le salse ed i formaggi che vengono aggiunti nei sushi-restaurant occidentali peggiorano ulteriormente le qualità nutrizionali di questo alimento.

Sushi: calorie e valori nutrizionali

Il sushi, così come lo conosciamo noi occidentali, è un piatto tutt’altro che light: si tratta di un alimento carico di carboidrati, troppo salato e per nulla sano. Un pasto medio a base di sushi apporta circa 1000 calorie, ecco perché può essere considerato un “junk food” a tutti gli effetti, esattamente come un hamburger.

Quante calorie ha un sushi roll? Dalle 290 alle 350 calorie, l’equivalente di due fette e mezzo di pane. Purtroppo, però, il sushi sazia molto di meno e ci induce a mangiare più del dovuto.

Il pesce che viene utilizzato generalmente per la preparazione di questo piatto è la polpa di granchio, ossia un composto a base di pesce carico di coloranti e conservanti. Inoltre il pesce è presente in quantità irrisorie: solamente 5 grammi di pesce in una porzione media di sushi roll da 140 grammi. Stessa cosa vale per le alghe (appena 1 grammo di alga per ogni singolo pezzo). Invece in un solo cucchiaio di salsa di soia sono presenti ben 3 grammi di sale, e ce ne sono altrettanti nella zuppa di miso.

Mangiare sushi senza ingrassare: ecco come fare

Se proprio non potete fare a meno del sushi, ma avete a cuore la vostra forma fisica, eccovi alcuni accorgimenti da adottare per limitare i danni alla linea:

  • Preferite il sashimi, ossia un piatto a basa di pesce crudo freschissimo, senza l’aggiunta di riso.
  • Evitate, o comunque limitate, la salsa di soia e la zuppa di miso poiché contengono troppo sale.
  • Se dopo aver consumato la vostra porzione di sushi non vi sentite ancora sazi, placate il senso di fame mangiando della frutta fresca.

Loading...

Commenti